Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Maurizio Sarri è il nuovo allenatore della Lazio: l'annuncio con l'emoticon della sigaretta

  • a
  • a
  • a

Maurizio Sarri è il nuovo allenatore della Lazio. Per ufficializzare la notizia, nell’aria da giorni, il club biancoceleste ha deciso di pubblicare sui propri canali social l’emoticon di una sigaretta, tratto che contraddistingue l’ex tecnico di Juventus e Napoli.

 

 

 

Inoltre la società della capitale ha diffuso l’immagine di una tuta e di una banca, in riferimento al lavoro precedente di Sarri prima di intraprendere a tempo pieno la carriera di allenatore. Già ieri, come anticipato dall’Adnkronos, la trattativa condotta dal club biancoceleste si era chiusa in maniera positiva e si aspettava soltanto l’annuncio ufficiale della società capitolina e di sistemare gli ultimi dettagli burocratici e contrattuali con il tecnico ex Juventus. "È un allenatore di esperienza e di qualità, la Lazio cade bene. Credo che possa dare un contributo di pari suo. È un campionato certamente di buon livello e con allenatori che possano dare il loro contribuito». Così Dino Zoff, ex ct della nazionale e della Lazio, a LaPresse, in merito all’annuncio dell’arrivo di Maurizio Sarri sulla panchina della Lazio.

 

Quanto alle ambizioni dell’Italia di mancini all’Europeo ha aggiunto: "In pole all’Europeo? Credo possa fare bene e se la possa giocare con tutti". "Sarri alla Lazio? È un allenatore importante, con una carriera direi prestigiosissima soprattutto negli ultimi anni. Credo che le due squadre romane, rimaste fuori dalla Champions, dimostrano di voler essere competitive", ha commentato il presidente del Coni, Giovanni Malagò. Intanto i tifosi della Lazio, per salutare l’ormai ex allenatore Simone Inzaghi, hanno organizzato ieri sera a Roma una cena per salutare il tecnico piacentino passato all’Inter. Un rapporto intenso quello tra la curva biancoceleste e Inzaghi, testimoniato anche dal comunicato quando l’allenatore ha ufficializzato il suo addio dalla Capitale "22 anni con l’aquila della Lazio sul petto, prima da giocatore, poi da allenatore. Hai vinto tanto, hai sofferto e gioito con noi, hai sempre parlato da tifoso e non da semplice tecnico. In bocca al lupo mister», il testo del comunicato. Gli ultras laziali ieri hanno poi omaggiato Inzaghi con una maglia del club capitolino con la scritta ’Grazie mister, Ultras Lazio", hanno scritto.