Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Jannik Sinner eliminato dal Roland Garros: troppo forte Nadal, vince 7-5, 6-3, 6-0

  • a
  • a
  • a

Niente da fare per Jannik Sinner, che vede interrompersi agli ottavi la sua avventura al Roland Garros, seconda prova stagionale del Grande Slam. L’altoatesino, numero 19 del ranking, è stato battuto e eliminato da Rafa Nadal. Il maiorchino, numero tre del tabellone e del ranking, si è imposto nettamente in tre set con il punteggio di 7-5, 6-3, 6-0 in due ore e 20 minuti, qualificandosi per i quarti di finale. Giornata amara per il tennis azzurro che presentatosi in forze al quarto turno ha visto oltre a quella di Sinner, anche l'eliminazione di Musetti che ha lottato come un leone contro Djokovic riuscendo anche a vincere i primi due set prima del ritorno del campione serbo. Avanza ai quarti solo Berrettini grazie alla coincidenza fortunata del ritiro di Federer.

 

 

Il 35enne maiorchino, numero tre del tabellone e del ranking, si impone nettamente sull’altoatesino in tre set. Specchio fedele di una gara che è stata in equilibrio per appena una decina di game. Un epilogo che ricalca quello di un anno fa, con il match sostanzialmente chiuso dopo un set: Sinner va a servire per chiudere il primo parziale, e da lì la partita di fatto si chiude. Troppo impreciso e incostante l’azzurro per riuscire a impensierire Nadal, che raggiunge i quarti di finale per la quindicesima volta a Parigi, dove ha trionfato già 13 volte: lo spagnolo sfiderà Diego Schwartzman per un posto in semifinale.

 

 

La bandiera azzura ora sarà sventolata da Matteo Berrettini, nona testa di serie a Parigi. Sfiderà proprio Djokovic che ha eliminato Musetti. Berrettini oggi ha beneficiato di una giornata di riposo per il ritiro di Roger Federer, uscito malconcio dal match di terzo turno contro il tedesco Koepfer.