Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Berrettini vola ai quarti del Roland Garros senza giocare, Federer annuncia il forfait

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Miglior notizia per Matteo Berrettini in questa domenica 6 giugno non poteva esserci. Roger Federer infatti, reduce dalla maratona con cui ha battuto il tedesco Koepfer, si è ritirato dal Roland Garros, spalancando così le porte dei quarti di finale al tennista romano.

 

 

Berrettini e il campione elvetico si sarebbero dovuti affrontare infatti lunedì 7 giugno per la sfida valevole per gli ottavi. Con il forfait dello svizzero, il tennista azzurro si qualifica così senza giocare e aspetta a questo punto il vincente dell'incontro tra Djokovic e il giovane italiano Lorenzo Musetti. Una giornata in più per riposare e allenarsi, studiando il potenziale avversario. Djokovic è ovviamente il favorito, anche se il Musetti visto in queste giornate non esclude a priori l'impresa e il sogno di vedere un derby italiano con in palio un posto in semifinale.

 

 

Ai sedicesimi, Berrettini ha sconfitto in tre set il sudcoreano Kwon Soonwoo, "giustiziere" di Seppi. Nell'altra parte del tabellone, lunedì 7 giugno, c'è l'altro azzurro ancora rimasto in corsa al Roland Garros, probabilmente il più atteso. Si tratta ovviamente di Jannik Sinner, che se la vedrà, proprio come lo scorso anno, con il grande favorito del torneo e plurivincitore a Parigi, Rafa Nadal. Lo spagnolo ha eliminato l'altoatesino sia al Roland Garros del 2020 che ai recenti Internazionali di Roma, ma Sinner in entrambe le circostanze ha dato del filo da torcere al fuoriclasse spagnolo. Difficile pensare a una impresa che avrebbe del clamoroso, ma è chiaro che Jannik non si sente già battuto. Per lui sarà fondamentale disputare una partita perfetta e approfittare di ogni minimo passaggio a vuoto (molto rari per la verità) del campione maiorchino. E chissà, nello sport, nulla è davvero impossibile. Nadal è avvisato. L'altro ottavo in programma lunedì 7 è quello tra l'argentino Schwartman e il tedesco Struff.