Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sinner, super rimonta al Roland Garros 2021: battuto Herbert. Ora il derby con Mager

  • a
  • a
  • a

Esordio più sofferto del previsto per Jannik Sinner al Roland Garros 2021, in corso sulla terra rossa francese. Il diciannovenne di Sesto Pusteria, numero 19 Atp e diciottesima testa di serie, ha battuto in cinque set il francese Pierre-Hugues Herbert, numero 85 del ranking, con il punteggio di 6-1, 4-6, 6-7 (4), 7-5, 6-4 dopo 3 ore e 35 minuti di gioco. Sinner, che lo scorso anno da debuttante assoluto si arrese solo nei quarti a Rafa Nadal, è alla seconda presenza nel main draw a Parigi. Nel prossimo turno Sinner affronterà in un derby tutto italiano Gianluca Mager, per cui è già certa la presenza di almeno un nostro portacolori al terzo turno del torneo parigino.

 

 

Partita sofferta per Sinner, che dopo il primo set vinto 6-1 togliendo per tre volte la battuta al 30enne di Schiltigheim, nel secondo ha perso la battuta a zero nel terzo gioco, ha recuperato subito il break ma poi ha ceduto nuovamente il servizio nel settimo game con il francese che ha pareggiato il conto dei set (6-4). Galvanizzato dal pubblico di casa, Herbert ha continuato ad attaccare portando a casa anche il terzo set al tie-break per 7 punti a 4 complici un paio di errori di Sinner. Quarta frazione in equilibrio fino all’ottavo gioco quando Jannik è stato costretto a fronteggiare ben cinque palle-break. L’altoatesino ne ha offerta un’altra del decimo game che era anche un match-point ma il francese ha letteralmente spedito in tribuna il rovescio. Herbert ha accusato il colpo e nel gioco successivo Sinner ha piazzato il break. E poco dopo ha trascinato la sfida al quinto (7-5).

 

 

Nel set decisivo l’altoatesino è riuscito ad essere più attento e continuo: non ha concesso quasi più nulla. Herbert ha salvato un match-point con una bella prima nel nono game ma in quello successivo Sinner ha messo a frutto il vantaggio iniziale che è stato sufficiente per portare a casa (6-4) un match che ha rischiato seriamente di perdere.