Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ternana in serie B: prima operazione, sfoltire la rosa

nicolas Foto:  facebook reggina calcio

La rosa attuale ha 30 giocatori, troppi per la cadetteria. Portiere: contatto con Nicolas

  • a
  • a
  • a

La Ternana pigliatutto ha chiuso la stagione come meglio non poteva: con un double che rimarrà nella storia della società. Ora per le Fere sta per arrivare il rompete le righe e le meritate vacanze arrivate al termine di una cavalcata senza precedenti, per numeri e statistiche acquisite, a Terni e non solo. Chiuso il capitolo Lega Pro, la società rossoverde dovrà iniziare a sintonizzarsi subito con le regole sulla costruzione della rosa presenti in Serie B. Delle regole che vedranno, a malincuore per i più romantici, delle partenze e dei movimenti all’interno dell’organico attuale della Ternana, gonfio di talento e qualità ma anche ingolfato rispetto ai numeri previsti.

 

Ma andiamo con ordine e chiariamo in prima battuta le regole riguardanti le liste nel campionato cadetto. Sono tre i punti intorno ai quali ruota la costruzione degli organici. La “Lista A”, che prevede 18 giocatori Over 23. La “Lista B”, quella degli Under 23, che non ha limitazioni. Infine, la “Lista C”, quella legata ai giocatori bandiera. Chi sono le bandiere? Sono due giocatori tesserati per quattro stagioni consecutive con la società che ne detiene il cartellino. Su quest’ultimo frangente la Ternana è già coperta, visto che ha al suo interno capitan Defendi (a Terni dal 2016), e Cesar Falletti (prima avventura in rossoverde dal 2013 al 2017). Per il resto, ci sarà da sfoltire per soddisfare, in special modo, la “Lista A”.

 

La rosa della Ternana di quest’anno, tra fuori lista e Under, vede la presenza di 30 giocatori. Di questi 30, solo quattro possono essere inseriti nella “Lista B” e sono il portiere Vitali, il difensore Ndir e gli attaccanti Onesti e Niosi. Quindi dei 26 Over rimasti, oltre alle due bandiere solo 18 al massimo (considerando gli ingressi dal calciomercato anche meno) troveranno posto nella Ternana del futuro. Tutti ancora con un anno di contratto in dote, segnale morale oltre che professionale voluto dal presidente Stefano Bandecchi per venire incontro anche alle conseguenze causate dal periodo pandemico. Nella Ternana figurano in prestito solo Boben e Raicevic (con il Livorno retrocesso in Serie D), Palumbo (con possibilità di riscatto dalla Sampdoria) e Falletti, blindato da un prestito biennale dal Bologna con obbligo di riscatto. In tutti i reparti, dunque, qualche partenza eccellente ci sarà, con il nome dal mercato di Nicolas circolato negli ultimi giorni, portiere oggi in forza alla Reggina con un passato al Lanciano insieme al direttore sportivo Leone. Insomma, tanti gli incastri da far combaciare per rispettare le regole della Serie B che la Ternana dovrà mettere insieme per formare la squadra che scenderà in campo nel prossimo campionato cadetto. Un puzzle che porterà alla Ternana del futuro.