Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'alter ego di Iannone, le due ruote sognano con Fabio Di Giannantonio. E sul suo futuro...

Francesco Fredella
  • a
  • a
  • a

Una vita in due ruote, sin da quando era un ragazzino e sfrecciava nel quartiere Eur della Capitale. Fabio Di Giannantonio, con quasi 500 mila followers ed una carriera in Moto Gp alle porte, sta spopolando ovunque.

 

 

 

Di Giannantonio, Diggia per i cronisti, in Spagna è stato inesorabile per 23 giri. Skysport descrive così le sue performances in pista: "Un ritmo tenuto dalla partenza al traguardo, tagliato primo con un distacco di 1,7 secondi su Marco Bezzecchi, l’altro eroe di giornata. Il romano ha portato alla vittoria le insegne del Team Gresini". Un risultato che fa ben sperare. Il suo futuro potrebbe essere già scritto.

 

 

 


Diggia è un ragazzo tutto muscoli e tanto stile, molto umile. Qualcuno, intanto, già lo vede nei programmi televisivi che contano: dai reality, che spesso invitano nuovi talenti emergenti, a quelli di sport. Per adesso, però, si gode la vittoria e viene chiamato da tutti per interviste e commenti alle due ruote. Lui, a quanto pare, potrebbe essere l'erede di Andrea Iannone (che ci dicono conosce anche personalmente). Ma sembra che Di Giannantonio sia al momento single. Insomma, non ci sarebbe posto per il jetset e il divertimento nella sua vita: solo tanto metodo, allenamenti e sacrifici. Di Giannantonio. Nel suo futuro potrebbe esserci sicuramente il MotoGp, ma è ancora presto. Occorre aspettare la gara del Mugello. Lui non ne parla al momento. Nessuno del suo staff si lascia trapelare qualche parola. Si attendono gli aventi e si brinda al suo successo. Ci raccontano che dietro Di Giannantonio ci sia il manager Diego Tavano (affermato nella Capitale e non solo nel mondo del calcio). "Uno che scopre talenti", dice una fonte segreta.