Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Roma-Manchester United 3-2, gol e highlights. Dzeko, Cristante e Zalewski rispondono a Cavani. Ma non basta

  • a
  • a
  • a

Il miracolo non è riuscito. Ma quantomeno la Roma è voluta uscire a testa alta dall'Europa League cercando di smacchiare parzialmente la figuraccia dell'Old Trafford e c'è stato un momento, nella ripresa, nel quale i giallorossi hanno anche creduto all'impossibile rimonta e comunque la squadra si è presa la vittoria nel finale.

 

 

La Roma parte forte e al 4' Mancini prova la conclusione ravvicinata e De Gea respinge. Al 7' è Pellegrini a rendersi pericoloso. Un minuto dopo è Karsdop a creare il panico sulla destra, il portiere dei Reds neutralizza il cross basso verso Pellegrini e Dzeko che arrivavano a rimorchio. Al 14' è Pedro a provarci da fuori area, palla alta. Al 20' disattenzione della Roma con Bruno Fernandes che serve Cavani il quale prova il pallonetto, la palla tocca la traversa e finisce fuori. Alla mezzora la Roma perde Smalling per infortunio. Fonseca scala in difesa ed entra Darboe. Al 31' chance Roma con un bel cross dalla destra di Pedro e colpo di testa di Mkhitaryan che finisce fuori ma era in posizione di fuorigioco. Al 34' la Roma va sotto. Fred libera Cavani che fulmina Mirante.

 

Nella ripresa 48' proteste in area di rigore del Manchester per un fallo di mano di Maguire evidente dopo aver colpito il pallone con il tacco, l'arbitro lascia proseguire. Al 58' pari della Roma: palla sul secondo palo di Karsdorp, Pedro prova la conclusione al volo che diventa un assist per Dzeko che di testa deposita in rete per il pari giallorosso. Tre minuti dopo è Cristante a portare avanti la Roma con un tiro da fuori. I giallorssi ci credono. Al 62' tre occasioni da gol per i giallorossi, De Gea fortunatissimo nel respingere le tre conclusioni anche con l'aiuto del palo. Al 68' pari del Manchester United ancora con Cavani servito da Bruno Fernandes. A 7 dal novantesimo Roma avanti: palla sul secondo palo messa da Santon, il giovane Zalewski calcia al volo, deviazione di Telles e palla in rete. La Roma sfiora il quarto gol con Mayoral. Poi difende comunque la vittoria che salva in ogni caso la faccia.