Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gli Assoluti d'Italia di Enduro nel week end a Piediluco

enduro Foto:  campionato italiano enduro

Nella provincia di Terni attesi oltre 200 partenti, spettacolo assicurato

  • a
  • a
  • a

Dopo aver solcato i terreni del Nord Italia, nella prima particolarissima sfida del 2021, ed essere rimasti inebriati dagli odori dei magnifici paesaggi siculi, nella seconda tappa, i piloti del Campionato Assoluti d’Italia/Coppa Italia Borilli Racing – Ufo Plast 2021 sono ora diretti verso l’incantevole lago di Piediluco. Ad accogliere i 190 iscritti alla 4^ e 5^ prova stagionale sarà il titolato Moto Club Racing Terni, al ventesimo anno di attività e con alle spalle decine di organizzazioni di carattere regionale, nazionale e mondiale. Gli uomini del presidente Ortenzo Sanguinato, tramite un lavoro di organizzazione iniziato mesi fa, molto complesso, condiviso sotto l’aspetto autorizzativo con il sindaco di Terni e dei  Comuni toccati dal percorso, con l’Agenzia Forestale Regionale , con l’Assessorato allo sport del Comune di Terni  e della  Regione Umbria, con il Presidente del Coni Umbria e il Presidente della Fmi, hanno tracciato un giro lungo 45 km, da ripetere quattro volte il sabato e tre volte la domenica, all’interno del quale sono previste tre prove speciali e due C.O., uno alla partenza e uno esterno. Ben quattro i Comuni interessati a partire da Terni che presso il Circolo Remiero della frazione di Piediluco ospiterà il paddock e la base logistica per passare ai comuni di Arrone, Polino e Labro interessati da brevi tratti di percorso.

 

Dopo solo 5km dalla partenza, che avverrà sabato alle ore 8e30 dal Circolo Remiero, i riders affronteranno la prima speciale di giornata l’Estrema X-CUP Motocross Marketing – Galfer disegnata nello stesso terreno che ha ospitato l’extreme del Mondiale del 2008. Usciti dalla prima P.S. i piloti si troveranno difronte l’Airoh Cross Test realizzato su di un prato privo di pietre e con la presenza di divertenti sali e scendi. 

 


Concluso anche il fettucciato gli atleti affronteranno un trasferimento di circa 45 minuti che li porterà al secondo C.O. dove avranno il tempo di bere qualcosa prima di entrare nell’ultima speciale in programma: lo Scott Enduro Test. La linea, lunga 5.5 km, si districa lungo una strada bianca e presenta qualche passaggio in mulattiera e delle chicane.