Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Serie A, oggi Napoli-Lazio e Roma-Atalanta: orari delle dirette tv su Sky e Dazn

  • a
  • a
  • a

Si completa oggi il turno infrasettimanale di Serie A. Dopo l'anticipo vinto dalla Fiorentina in casa del Verona, ieri invece è stata registrata la sconfitta del Milan in casa con il Sassuolo, la rimonta della Juventus con il Parma e il pareggio tra Inter e Spezia. Nessun problema però per la squadra di Conte che ha portato, quando mancano sei giornate alla fine del campionato, a 10 i punti di vantaggio sulla prima inseguitrice.  Oggi dunque scendono in campo altre quattro formazioni del massimo campionato italiano ancora scosso dal tentativo, da parte di Juventus, Milan e Inter, di dare vita alla Superlega. Un tentativo già seppellito. Stasera il primo appuntamento è alle 18,30 con Roma-Atalanta (su Dazn). Alle ore 20,45 invece toccherà a Napoli-Lazio (Sky).

 

 

Se la corsa scudetto è ormai praticamente chiusa con l'Inter che, a meno di clamorosi crolli in queste ultime  partite, deve fare ancora pochi punti per sancire con l'aiuto dell'aritmetica il trionfo, interessantissima è la corsa ai posti che valgono la zona Champions. E sotto quest'ottica le sfide di stasera diventano cruciali.  Con il Napoli che aspetta allo stadio Maradona la Lazio, così come è fondamentale la trasferta a Roma dell'Atalanta.  "Un po' di sbarellamento c’è stato. Però non è che questa cosa sia passata così senza riflessi. Basta vedere le reazioni ci sono state e si sono viste. Ho grande ammirazione per Guardiola, Klopp, i giocatori del Liverpool e De Zerbi. Si è parlato tantissimo negli spogliatoi, le reazioni sono state stravolgenti per tutti. Oggi pensiamo al campionato, alla Roma: ci sono ancora più stimoli per cercare di continuare questo percorso", ha dichiarato il Gasp alla vigilia che si augura un cambiamento legato ai valori principali del gioco dopo il caso Superlega.

 

 

La classifica: Inter 76 punti; Milan 66; Juventus 65; Atalanta 64; Napoli 60; Lazio 58; Roma 54; Sassuolo 49; Sampdoria 42; Hellas Verona 41; Bologna 38; Udinese 36; Fiorentina, Genoa e Spezia 33; Torino e Benevento 31; Cagliari 28; Parma 20; Crotone 15.