Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Milena Bertolini, il grande amore della ct della nazionale femminile: il calcio

  • a
  • a
  • a

Non solo Pelè. Stasera, domenica 11 aprile, a Che tempo che fa, il talk condotto da Fabio Fazio, tra gli ospiti ci sarà anche Milena Bertolini. E' il commissario tecnico della nazionale di calcio femminile, considerata protagonista di una grande impresa: riportare le azzurre al Mondiali di calcio nel 2019 dopo vent'anni di assenza. Nel 2017 prese il posto di Antonio Cabrini e iniziò a costruire quella che è diventata una nazionale forte e molto amata dagli appassionati di calcio. Nata nel 1966 a Correggio, in provincia di Reggio Emilia, è stata da sempre una grande appassionata di calcio ed ha giocato ad altissimo livello indossando le maglie di Reggiana, Prato, Monza, Modena, Pisa, Foroni, Woman, Sassari, Bologna e Agliana.

Quando ha preso il posto di Cabrini l'obiettivo era proprio quello di conquistare la qualificazione ai mondiali. Non solo ci è riuscita, ma la squadra nella fase finale ha fatto anche un'ottima impressione. Ma calcio a parte, Milena Bertolini è molto riservata sulla sua vita privata. Sui social pubblica quasi sempre post solo sul suo amato lavoro e sul calcio in generale. La sua immensa passione insomma è proprio il pallone. A parte la grande esperienza come commissario tecnico, è consigliere federale nazionale per la Figc e anche referente nazionale dell’Associazione Italiana Allenatori Calcio (Aiac).

In passato è stata anche assessore allo sport e ai servizi sociali del comune di Correggio. Tra le altre cose si è occupata anche del libro Giocare con le tette, una antologia sui pregiudizi maschili in relazione al mondo del calcio e una intensa riflessione sul sessismo che domina spesso nello sport: "Una denuncia contro il sistema calcio e alcuni suoi interpreti, raccontata con ironia", si legge nella prefazione. Un libro scritto da Anonimo ma "a cura di Milena Bertolini" che evidentemente ne condivide i contenuti e le prese di posizione.