Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Manchester City-Leeds 1-2: gol e highlights. Bielsa in dieci batte Guardiola

  • a
  • a
  • a

Bielsa batte Guardiola. E in dieci uomini per un tempo. Impresa del Leeds che si impone in trasferta all’Etihad Stadium contro il Manchester City capolista della Premier League. Nell’anticipo della trentunesima giornata la squadra di Marcelo Bielsa vince grazie alla doppietta di Dallas, a segno al 42’ e al 91’; momentaneo pari di Ferran Torres al 76’. Gli ospiti hanno anche giocato tutto il secondo tempo in dieci per l’espulsione di Cooper nel recupero della prima frazione. In classifica la squadra di Guardiola resta comunque saldamente al comando con 74 punti, 14 in più del Manchester United, che ha però due gare in meno. Il Leeds sale a quota 45 agganciando l’Aston Villa al nono posto.

 

 

Alla vigilia c'erano state parole al miele da parte del Maestro argentino, inchinatosi all'allievo: "Guardiola è un uomo magico" aveva detto. Bielsa infatti è stato fonte d’ispirazione per il tecnico catalano ma ora è El Loco, oggi sulla panchina del Leeds, a esaltare il collega. "Le cose che sa fare per me sono estremamente difficili da provare a imitare, ormai ci ho rinunciato, ma ho un’ammirazione sincera per quello che fa. Il suo Manchester City è sempre indecifrabile", si era complimenta Bielsa ai microfoni di Dazn. Ma questo non gli ha permesso di confezionare uno scherzetto al suo rivale.

 

 

Ma anche Guardiola non si era risparmiato con complimenti a Bielsa: "Quando ho potuto conversare con lui, parlava sempre di ciò in cui credeva. Tutti conoscono l'ammirazione e il rispetto che nutro nei suoi confronti. Se c'è un uomo che sa capire il segreto o il modo in cui noi vogliamo giocare, quella persona è lui, per le sue incredibili etica del lavoro e conoscenza del gioco. Rispetta l'avversario, fa in modo che le sue squadre giochino per i tifosi e vuole giocare solo per vincere, convincendo i suoi calciatori a seguirlo. La gente dice che non vince titoli, ma dategli il Manchester City e vincerà titoli". Leggenda narra che quando Guardiola smise di giocare andò a trovare Bielsa e i due parlarono di calcio per 11 ore consecutive