Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Serse Cosmi, un'altra sconfitta incredibile: "Perdere così è allucinante". Spezia-Crotone 3-2

  • a
  • a
  • a

Un'altra sconfitta, la quinta in sei partite, per Serse Cosmi. Anche questa dall'andamento incredibile considerando che per due volte il suo Crotone è andato in vantaggio per farsi poi sempre rimontare. Beffardo il finale con i calabresi che vincevano 1-2 a La Spezia ma che dopo il 90' hanno subito due gol. E non è la prima volta che nel finale i pitagorici si buttano via sprecando chance importante per rimettersi in corsa per la salvezza.

 

 

"Un peccato sprecare tutto il lavoro fatto in settimana. La prestazione è più che positiva, riusciamo a fare gol però poi ne subiamo troppi; oggi non ci sono giustificazioni perché era una partita che ci avrebbe permesso di farne altre otto con un pensiero diverso. Regalarla così, perché sul campo ci avrebbe penalizzato addirittura il pareggio, è allucinante. Non meritavamo questa sconfitta nella maniera più assoluta" è tutta l'amarezza di Cosmi. Il tecnico perugino aggiunge: "Una squadra disperata come la nostra non può prendere quei gol, è mancanza di attenzione. Esprimiamo un calcio modernissimo, arriviamo in porta con situazioni preparate in settimana ma quando subisci gol allucinanti come oggi crolla tutto. Mi dispiace per la gente di Crotone perch da un lato onoriamo questo campionato, ma dall’altro facciamo accumulare ancora più rabbia".

 

 

Una sconfitta che condanna il Crotone, pur senza la matematica, alla retrocessione. "Come ripartire? Oggi siamo andati in vantaggio e abbiamo sfiorato anche il 3-1. Poi quando sembrava che ci fosse da soffrire solo negli ultimi 3 minuti sono venuti fuori questi episodi, ma dobbiamo fare il mea culpa per questa serialità di errori e prenderci le responsabilità. Peccato perché esprimiamo un calcio piacevole", ha concluso Cosmi che - con una punta di polemica - si è detto curioso di "leggere i giornali domani, giochisti, risultatisti, magari si parlerà delle sostituzioni...".