Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sonego, altra battaglia vincente a Cagliari: stende Fritz e conquista la finale

  • a
  • a
  • a

Lorenzo Sonego supera in tre set Fritz e conquista la finalissima del torneo di Cagliari, il Sardegna Open, Atp 250 sulla terra rossa. Nella semifinale contro lo statunitense disputata sabato 10 aprile, ha appunto piegato la resistenza del rivale con il punteggio di 6-4 5-7 6-1. Insomma, un altro successo alla Sonego, soffrendo, in antitesi probabilmente con il gioco più spumeggiante dei giovani talenti azzurri Musetti e Sinner, ma ugualmente vincente.

 

 

“E' scontato che si parli molto di più di Musetti e Sinner, sono due ragazzi più giovani di me - ha spiegato dopo la vittoria in semifinale contro Hanfmann -. Quando un tennista arriva all’improvviso, ed è molto giovane, l’attenzione va su di lui. E' naturale. Il mio obiettivo non è diventare famoso a livello mediatico, non mi interessa che si parli di me. Faccio questo sport perché mi piace stare in campo, provare certe emozioni. Soprattutto le emozioni che vivo grazie al pubblico. Fuori dal campo sono molto riservato, quindi mi piace stare tranquillo e non avere molta attenzione su di me". A Sonego dunque non interessano le luci della ribalta, e se si parla più di Musetti e Sinner, non importa. Anche perché i risultati stanno arrivando pure per lui con uno stile ormai diventato davvero "alla Sonego".

 

 

Una brutta partenza, la sensazione di essere in balia dell’avversario e quindi vicino alla sconfitta. Poi la reazione tutta testa e orgoglio, la rimonta e quindi l’urlo finale. “Voglio trasmettere le emozioni che vivo durante le partite”, ha spiegato appunto Lorenzo in conferenza su Zoom. “Cerco di portare la gente dalla mia parte, di caricarli - ha affermato - di far vedere quanto amo questo sport. In campo si vede che sono felice, mi piace trasmettere questa allegria alle persone". Domenica 11 aprile la finale, contro il vincente tra Djere e Basilashvili.