Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ufo, il calciatore Bale: "Ho visto gli alieni". E con il lockdown aumentano le segnalazioni

  • a
  • a
  • a

"Ho visto un ufo". Lo sostiene Gareth Bale, calciatore del Tottenham, che in una intervista sui canali ufficiali del club inglese sostiene che gli alieni "esisteno al 100%". Ne è fermamente convinto, a differenza del suo compagno Joe Rodon che nel corso della stessa chiacchierata si è detto molto più scettico di una possibilità del genere. Bale non ha alcun dubbio: gli extraterrestri esistono. Parole pronunciate durante un confronto non solo sul calcio, ma sui temi più disparati. Il giocatore non ha lasciato dubbi: "Ci sono video che ha pubblicato direttamente il governo degli Stati Uniti e non sono fake", ha sottolineato. Ma ha anche affermato di aver visto lui stesso un Ufo. Bale ha cercato di convincere il compagno di squadra che è stato molto più scettico rispetto alla sua teoria. I due hanno parlato anche di altro e il video, pubblicato il 2 aprile, ha collezionato più di 250mila visualizzazioni. Stavano scherzando i due calciatori sul tema degli Ufo? Secondo chi conosce Gareth Bale assolutamente no: lui è molto convinto sull'esistenza degli alieni

Nel corso del 2020, anno della pandemia Covid, sono aumentate nettamente le segnalazioni degli oggetti volanti non identificati. Nelle settimane scorse è stato il Centro ufologico nazionale a sottolinearlo. Sono state 380 le chiamate al Cun con un incremento del 57% rispetto all'anno precedente. Il 41% delle segnalazioni, però, secondo il centro sono da attribuire al passaggio dei satelliti Starlink, in particolare nei mesi di marzo e aprile del 2020. Il numero maggiore di segnalazioni è arrivato dalla regione Lazio con trenta episodi, subito dopo la Toscana da dove ne sono stati inoltrati 27. Poi Lombardia ed Emilia Romagna con 23 possibili visualizzazioni.

Il fenomeno ovviamente non riguarda soltanto l'Italia. Anche nel resto del mondo durante l'anno di lockdown sono notevolmente aumentate le possibili visualizzazioni di Ufo. Molti esperti sostengono che dovendo restare in casa, in tanti abbiano trascorso un tempo maggiore a guardare il cielo. Naturalmente nella stragrande maggioranza dei casi la visualizzazione ha una spiegazione tecnica e niente a che vedere con gli alieni.