Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Golf, De Leo vince gli Internazionali d'Italia maschili

gregorio de leo

A Lecce il trionfo del portacolori del Golf club Biella

  • a
  • a
  • a

E’ Gregorio De Leo il vincitore dei Campionati Internazionali d’Italia Maschili che tornano a colorarsi di azzurro. All’Acaya G&CC di Vernole (Lecce) il 20enne di Biella con un totale di 274 (66 66 69 73, -10) colpi ha chiuso in crescendo un torneo che lo ha visto in testa dall’inizio alla fine. Dopo aver conquistato il Nations’ Trophy l’Italgolf ha concluso in trionfo la competizione grazie anche al secondo posto, con 281 (67 65 72 77, -3), di Marco Florioli che, dopo le prime 36 buche, aveva raggiunto in vetta proprio De Leo.

 

Due su due, azzurri show Dopo quella di Lucas Nicolas Fallotico allo Spanish International Amateur Championship “Copa S.M. El Rey” nel secondo appuntamento internazionale del calendario dilettantistico l’Italia festeggia un’altra impresa. Che porta la firma di De Leo, portacolori del Golf Club Biella, tra i grandi favoriti della vigilia. Un regalo di compleanno perfetto per il piemontese che, il prossimo 8 aprile, compirà 21 anni. E un risultato che premia il grande lavoro di tutto lo staff tecnico federale, all’avanguardia, nonché quelli di una Federazione, guidata da Franco Chimenti, Vicepresidente Vicario del CONI, da sempre al fianco dei giovani. Tre anni dopo Andrea Romano ecco De Leo Nel 2018 l’ultimo azzurrino a imporsi nella competizione fu Andrea Romano. Nel 2019 il titolo andò al tedesco Brandon Dietzel. Poi, nel 2020, la gara non si giocò a causa del Covid. Ora è arrivato l’exploit di De Leo che, alla viglia della competizione, era al 175/o posto nel world amateur ranking quale miglior azzurro. De Leo ha rispettato i pronostici, per nulla scontati, e s’è imposto con grande autorità. Dopo quella nel 2018 ai Campionati Nazionali Ragazzi/Trofeo Silvio Marazza è arrivata, per il piemontese, una nuova gioia. Doppia, visto e considerato che De Leo, insieme a Romano e Fallotico, ha trascinato il team Italy 1 al successo nel Nations’ Trophy.

 

Gli altri azzurri Con De Leo anche Florioli è stato tra i grandi protagonisti dei Campionati Internazionali d’Italia, chiusi al secondo posto dal 16enne bergamasco davanti allo svizzero Nicola Gerhardsen, terzo con (282, -2). Mentre l’azzurro Nicola Fontana s’è piazzato 4/o (283, -1) al pari dei francesi Paul Margolis (battuto in finale da Fallotico agli Internazionali di Spagna) e Tom Vaillant. Nella Top 10 anche Riccardo Bregoli e Massimiliano Campigli, entrambi 7/i (284, par). E ancora: Matteo Cristoni, Alessandro Nardini e Romano, tutti 9/i con 286 (+2).