Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Foligno, cambiano presidente, vice e direttore generale

Foto:  Cardinali

La nuova proprietà avrà Izzo al comando: "Vogliamo istituire un'academy, subito ricapitalizzazione da 60mila euro"

  • a
  • a
  • a

Il Foligno è passato di mano. L’operazione è stata formalizzata nella giornata di giovedì 18 marzo, azzerato il Cda, nuova assemblea dei soci, eletto un nuovo Cda che ha nominato Giuseppe Izzo presidente del sodalizio biancoazzurro e Roberto Specchio vice presidente. Fanno parte del nuovo Cda del Foligno Calcio l’addetta marketing Gloria Panfili, una conferma, e due rappresentanti delle associazioni “Amici del Falco” e “Folignalità”, i nomi saranno resi noti nelle prossime ore.  Come si dice in questi casi la palla è passata da Guido Tofi ad Giuseppe Izzo, ceo di Uese Italia, società che si occupa  di sicurezza sul lavoro e certificazioni aziendali. Ci sono altre figure vicine al nuovo presidente, il nuovo direttore generale Dario Labonia ed il referente tecnico Luca Labonia, a completare la nuova  squadra societaria gli addetti alla comunicazione Luca Ricci e Romolo Martelloni. 

 

Il presidente uscente Tofi  rimane in società al 40% mentre il 60% è nelle mani di Giuseppe Izzo. L’ex presidente Tofi ringrazia e spiega le ragioni di questa cessione: “ La società nel mese di dicembre ha manifestato la volontà di aprire a nuovi soggetti con la sottoscrizione di quote perché non aveva le disponibilità economiche per supportare il progetto Foligno e da qui è nata l’idea di interloquire con altri soggetti interessati alla società. Ci siamo orientati verso un soggetto esterno al territorio nella persona di Giuseppe Izzo che ha acquisito il 60% delle azioni societarie del Foligno Calcio. Abbiamo fatto questa sinergia per includere una realtà con un potenziale economico in grado di dare una prospettiva importante alla società”. Prima della conferenza stampa di presentazione della nuova società il nuovo presidente del Foligno Calcio Giuseppe Izzo ha parlato con il tecnico Armillei e la squadra, tutti confermati, compreso il ds Cuccagna, chiarendo le finalità principali della società  di arrivare a giugno con una salvezza tranquilla.

 

Il nuovo presidente è chiaro anche sugli obiettivi economici: “ Dobbiamo arrivare a giugno con i conti in regola e guardare ad un progetto che mette al centro i giovani istituendo un Academy che abbia un respiro nazionale e regionale, di questo se ne occuperà il dottor Specchio insieme agli altri collaboratori. Confermo l’operazione dell’acquisizione del 60% della società con una ricapitalizzazione di 60000 euro. Sono entusiasta di questa avventura ma allo stesso tempo preoccupato per l’impegno che vado ad assumere conoscendo le aspettative dei tifosi. Ringrazio Guido Tofi che è rimasto con noi e per tutto quello che ha fatto per questa società portandola dalla promozione alla serie D. Inizialmente come gruppo volevamo fare solo una sponsorizzazione poi siamo stati convinti ad investire coinvolti dalla passione dei tifosi fermo restando che la serie C non è un’obiettivo immediato. Sono un imprenditore che in tanti anni ho ricoperto diversi ruoli, in tante società nell’ambito bancario, assicurativo, finanziario, industriale, artigianale, anche se io in realtà mi definisco un informatico prestato all’amministrazione di diverse società”.