Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

America's Cup, tra Luna Rossa e New Zealand ancora botta e risposta: siamo sul 3-3

  • a
  • a
  • a

Finisce con una regata a testa la nuova sfida tra Luna Rossa e New Zealand dopo la gara 6 della finale di Coppa America, nel Golfo di Hauraki, a Auckland all'alba del 13 marzo: ora le due barche sono sul 3-3.  In gara 5 Luna Rossa è partita benissimo e già nelle prime virate ha preso un vantaggio di una trentina di secondi, che New Zealand non è più riuscita a recuperare. Gli avversari hanno provato a reagire solo verso le ultime due boe, ma ormai era troppo tardi. n gara 6 è successo l'esatto contrario: New Zealand ha trovato subito il vento giusto e con una sorprendente agilità è schizzata via come un bolide; Luna Rossa è stata invece lenta, e costretta a un impossibile inseguimento. Insomma ancora una situazione di equilibrio che sta rendendo avvincente la finale dell'America's Cup.

Luna Rossa è già nella storia, dopo aver battuto il primato del Moro di Venezia che nel 1992, prima barca italiana della storia, riuscì a vincere una regata in Coppa America con America3 —, si è superata vincendo la terza regata in finale.

Nella prima regata New Zealand ha pagato una partenza disastrosa accusando duecento metri di vuoto. Un distacco che ha consentito alla barca italiana di gestire e portare a casa la regata. Francesco "Checco" Bruni, è soddisfatto: "Abbiamo vinto grazie alla partenza ma anche alla performance di Luna Rossa. Certo, al via abbiamo avuto una right call ( una segnalazione giusta su dove portare la barca".

 

Copione rovesciato nella sesta regata. Luna Rossa è entrata da sinistra, New Zealand da destra, prima accodandosi agli italiani, poi tornando all'improvviso verso il lato destro. Luna Rossa non è riuscita a prendere velocità  finendo in un punto di bassa pressione che ha condizionato la prestazione. “Torneremo a combattere, più forti di prima”. Lo ha detto il co-timoniere di Luna Rossa Jimmy Spithill, al termine della terza giornata di regate per la Coppa America. Si tornerà in acqua alle 4 di domenica 15 marzo.