Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gubbio-Vis Pesaro 1-1, Ferrini illude il Gubbio

Il presidente del Gubbio Sauro Notari

Il difensore porta in vantaggio i rossoblù, pari di Pannietteri su svarione della difesa di casa

Luca Mercadini
  • a
  • a
  • a

Doveva essere l'occasione per tirarsi fuori dalla zona calda e allontanare una volta per tutte il rischio play out. Pur rimanendo a distanza di sicurezza la zona play out la gara con la Vis Pesaro doveva consacrare ben altro. E invece, ancora una volta, il Gubbio ha dimostrato di faticare nelle gare casalinghe. Ne è venuto fuori un pareggio (1-1) che interrompe la serie di sconfitte consecutive della Vis ma non la classifica tremenda dei marchigiani, mentre ai rossoblù serve a ben poco.

 

Torrente rinuncia a Pasquato e inserisce Sainz Maza, Ferrini al centro della difesa prende il posto di Signorini squalificato. Davanti ci sono Gomez e Fedato. Inizia bene la squadra di Di Donato ma l'occasione più ghiotta è del Gubbio (24') con Fedato che sbaglia di testa su cross di Formiconi. Il primo tempo finisce 0-0. Nella ripresa al 59' Ferrini di testa su angolo fa secco il portiere ospite. Il Gubbio crede di avercela fatta ma non è così. Svarione della difesa e del portiere Zamarion su cross da sinistra e il neo entrato Pannitteri firma l'1-1.

 

Il finale è di marca vissina, ma il punteggio resta inchiodato sull'1-1 nonostante Torrente provi a giocarsi la carta Pasquato per scompigliare tra le linee la difesa biancorossa. Di Donato (per ora) salva la panchina dall'ombra di Sandreani, il Gubbio dovrà ancora andare a caccia di punti salvezza.