Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Superlega, Atanasiejvic e Sirci spiegano l'addio: "Abbiamo deciso di comune accordo"

 atanasijevic Foto:  oreste testa

L'opposto: "Dopo 8 anni giusto cambiare". Il presidente di Perugia: "Resta un giocatore unico nella storia del club"

  • a
  • a
  • a

Aleksandar Atanasijevic e il presidente Gino Sirci spiegano, insieme, i motivi della decisione presa di comune accordo che a fine stagione interrompe il rapporto tra il giocatore e la Sir safety Conad Perugia

 


“Dopo otto anni fantastici  - spiega l'opposto serbo - ho pensato che era giunto il momento di provare nuove sfide a livello personale e, di comune accordo con la società, abbiamo deciso di interrompere a fine stagione il nostro rapporto sportivo. Ci tengo a ringraziare la società e tutta la città di Perugia per queste meravigliose otto stagioni e per avermi fatto crescere come uomo e come atleta. Adesso siamo tutti completamente concentrati sull’importante finale di stagione che ci attende, abbiamo due importantissimi obiettivi che vogliamo cercare di raggiungere tutti insieme”.

 


“Il rapporto che si è creato in questi anni con Atanasijevic è di grandissima stima ed affetto - dice il presidente Gino Sirci -. Abbiamo constatato la sua volontà di voler intraprendere una nuova strada dal punto di vista sportivo a la abbiamo assecondata. Rimane un giocatore unico nella nostra società, lo ringraziamo per il grande contributo che ha dato alla nostra crescita e gli auguriamo le migliori fortune per le stagioni che verranno. Ma ora siamo tutti focalizzati sul finale di stagione e siamo certi che Atanasijevic sarà determinante per le nostre fortune”.