Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Macabra contestazione a Gubbio, croci fissate su un cavalcavia con i nomi di presidente e dirigenti

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Cinque croci con i nomi di dirigenti e dipendenti del Gubbio sono state fissate sul ponte della variante della Pian d'Assino, appena fuori la città. Bersaglio della contestazione il presidente Sauro Notari, il direttore generale Giuseppe Pannacci, il team manager Luciano Ramacci, il responsabile del settore giovanile Federico Mariotti, l’addetto stampa Massimiliano Francioni.

 

 

Il gesto di ignoti ha avuto come conseguenza la denuncia alle forze dell’ordine. I carabinieri hanno già avviato le indagini del caso. Il Gubbio è reduce da una sconfitta casalinga (1-2) contro il Sudtirol capolista, occupa il 14esimo posto in classifica con 26 punti e quattro lunghezze di vantaggio sulla zona play out. Ma la contestazione riguarda più che altro la società, per vicende che vanno al di là dell'aspetto calcistico e sono relative agli assetti interni al club.

 

 

Nei giorni scorsi erano apparsi altri striscioni allo stadio che facevano riferimento alla dirigenza dopo la decisione di un silenzio stampa che aveva chiuso la bocca anche al direttore sportivo Giammarioli.