Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sir-Lube 3-0, primo posto del girone di Champions a un passo

 leon, sir-lube 3-0 in champions Foto: oreste testa

Grande prova di Perugia in versione Sicoma-Monini, Civitanova cede di schianto

  • a
  • a
  • a

Strepitosa, fantastica. La Sir in versione Sicoma Monini liquida con un secco 3-0 la Lube ed è a un passo dalla qualificazione ai quarti di finale di Champions League con il primo posto. Se giovedì alle 20.30 supera a punteggio pieno i francesi del Tours (cosa che ha sempre fatto in tutti i precedenti scontri), la squadra di Heynen conquista la vetta della Pool B e guarda con grande fiducia al prossimo turno. Un risultato, per la verità, insperato dopo la bolla d'andata in terra francese e la necessità di dover battere gli eterni rivali di Civitanova con il punteggio più alto. E invece la gara del PalaBarton, nella seconda giornata della bolla perugina (ieri la Lube aveva superato Tours 3-1) ha sancito il dominio netto e inequivocabile dei Block Devils. La resistenza della squadra di De Giorgi si è limitata al primo set dove i cucinieri avevano raggiunto anche un buon vantaggio (6-10), salvo poi cadere sotto i colpi di Leon e compagni. 

 

Heynen in avvio sceglie Ter Horst e Ricci con Atanasijevic e Russo in panchina. Il servizio di Plotnytskyi recupera lo svantaggio iniziale, il punto dell'olandese in attacco porta al primo vantaggio Sir (12-11). L'ace di Simon riporta Civitanova sopra (16-19). Poi la grande rimonta di Perugia targata Plotnytskyi e il primo tempo di Solè che posiziona i bianconeri in vantaggio (20-19). Ace di Ter Horst (23-19) ed errore di Juantorena dai nove metri. Il primo set si chiude 25-21.

Il secondo game vede partire subito forte i Block Devils. Due muri di Leon portano il punteggio sul 7-2, la Lube soffre in ricezione e l'asso cubano a metà set è già in doppia cifra. In sequenza è 17-12, 21-14 fino al 25-18 finale. Va che è una meraviglia la correlazione muro-difesa in casa Perugia, mentre la Lube appare frastornata.

 

Il terzia parziale vive di equilibrio solo nella fase iniziale (5-5), poi Perugia prende il largo con Plotnytskyi (17-12). I bianconeri arrivano a sei match ball (24-18) prima dell'errore finale in battuta dell'ex De Cecco che consegna set e partita alla Sir Sicoma Monini. L'ultima immagine di una giornata fantastica è riservata al neo acquisto Muzaj portato in trionfo dai compagni. Giovedì sera Perugia può festeggiare il primo posto della Pool B. Una vera e propria impresa dopo le gare del girone d'andata e la sconfitta di Coppa Italia giusto 10 giorni fa.