Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Verona, giocatore della Primavera folgorato dai fili dell'alta tensione. Andrea Gresele in terapia intensiva

  • a
  • a
  • a

Drammatico incidente per il diciottenne della Primavera del Verona Andrea Gresele: nella notte tra sabato 6 e domenica 7 febbraio. mentre su un treno, è rimasto folgorato dai fili dell’alta tensione ed è caduto a terra da un’altezza di oltre quattro metri. Operato d’urgenza alla testa, è ancora ricoverato in terapia intensiva.

Secondo una prima ricostruzione il ragazzo avrebbe tentato di scavalcare la recinzione della ferrovia per poi salire sul tetto di un vagone prima di prendere la scossa. Il fatto sarebbe accaduto attorno alle 3 di domenica 7 febbraio a Porto San Pancrazio dove Gresele ed alcuni amici avevano affittato una casa per il fine settimana. Gli inquirenti stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’incidente, che potrebbe essere legato a una bravata. E' questo il sospetto degli investigatori. Secondo le prime indiscrezioni, il ragazzo era con degli amici con i quali aveva condiviso una piccola festa in un appartamento e potrebbe essere salito sul tetto di un vagone fermo alla stazione per gioco. Sarebbe dunque caduto finendo contro i fili ad alta tensione presenti nella stazione.

Ora il ragazzo si trova in terapia intensiva dopo aver subito un delicato intervento chirurgico alla testa. Tutta la società si è stretta alla famiglia e sul profilo Twitter dell'Hellas Verona è stato pubblicato un messaggio: "Forza Andrea". Il ragazzo che ha iniziato a giocare da bambino nell'Altovicentino da anni è all'Hellas e ha fatto tutta la trafila delle giovanili. E' uno dei punti fermi del vivaio gialloblù per questo l'incidente ha scosso tutto l'ambiente, compresa la prima squadra. Spesso infatti veniva aggregato ai "grandi" e Juric lo ha anche convocato per la gara di Coppa Italia con il Cagliari dello scorso 25 novembre. Insomma il suo percorso nel Verona procedeva a gonfie vele. L'incidente, ha scosso compagni di squadra e dirigenti del Club.