Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La scherma italiana riparte dall'Umbria

 la scherma italiana Foto: Augusto Bizzi

A Cascia test event dal 5 all'8 febbraio

Alessandro Picchi
  • a
  • a
  • a

La scherma italiana torna in pedana con gli atleti di interesse nazionale per una simulazione di gara a Cascia dal 5 all’8 febbraio. Ad un anno esatto dall’interruzione dell’attività agonistica per le restrizioni da Coronavirus, il Consiglio federale come annuncia il comunicato della Federazione Italiana Scherma “ha deciso di dare vita al progetto ‘Pronti, a voi’, che prevede l’organizzazione di alcune gare a ‘numero chiuso’ che costituiranno dei veri e propri test-event in vista delle prossime manifestazioni del calendario federale”. Il progetto è stato condiviso con il Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, con il CONI ed il CIP, e prevede che a salire in pedana sarà un numero limitato di tiratori e tiratrici olimpici: esclusivamente le categorie Cadetti (14-16 anni) e Giovani (17-19 anni) alle tre armi (sciabola, fioretto e spada), e paralimpici della categoria assoluti. La manifestazione sarà a porte chiuse: gli atleti cioè potranno essere seguiti a fondo pedana da un solo tecnico per società e qualunque altro accompagnatore non potrà entrare nel palazzetto. Come spiega il comunicato della FIS, tale iniziativa avrà soprattutto lo scopo di “testare”, in sicurezza, le procedure previste dal protocollo federale anticontagio ed ottenere dei riscontri in vista dell’auspicato avvio dell’attività agonistica nazionale già calendarizzata ad inizio stagione. Per poter prendere parte agli eventi, tutti i partecipanti dovranno effettuare un tampone antigienico 48 ore prima della gara simulata ed un altro al loro arrivo sul posto. Le simulazioni di gare, specifica il comunicato, “avranno tutte le peculiarità organizzative delle competizioni schermistiche ma non attribuiranno alcun punteggio ai partecipanti e alle loro società, e non avranno alcun valore selettivo”. La tappa di sciabola si svolgerà dal 5 all’8 febbraio a Cascia, presso il Palazzetto dello Sport di Roccaporena. Dall’11 al 14 febbraio sarà la volta del fioretto presso il Bella Italia EFA Village di Lignano Sabbiadoro. Sia per la sciabola che per il fioretto, prenderanno parte all’evento esclusivamente i primi 49 della classifica nazionale di categoria. Per la spada invece, ospitata dal 12 al 14 febbraio presso il Centro di Preparazione Olimpica CONI "Bruno Zauli" di Formia, saranno i primi 63 della classifica nazionale di categoria a prendere parte all’evento. La simulazione di gara della scherma paralimpica si svolgerà dal 12 al 14 febbraio presso il CPO CONI di Tirrenia.