Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Messi, contratto da mezzo miliardo che ha rovinato il Barcellona": la rivelazione di El Mundo

  • a
  • a
  • a

Lionel Messi la rovina del Barcellona? Sembra incredibile solo pensarlo, eppure il peso della "Pulce" sui conti del Barcellona sarebbe devastante. La rivelazione arriva dal giornale sportivo spagnolo El Mundo: quello che sta percependo Messi, infatti, sarebbe un contratto da oltre mezzo miliardo, esattamente 555.237.619 euro lordi, distribuiti in quattro anni.

 

Questo l'importo mostruoso del quadriennale dell’attaccante argentino che avrebbe prosciugato le casse del club. La cifra viene percepita da Messi tra il 2017/2018 e l’attuale stagione fino alla sua scadenza, il 30 giugno. E, almeno per ora, di rinnovo non se ne parla. Anzi, il "10" dell'Argentina sarebbe pronto a fare le valigie al termine della stagione. Gli emolumenti sono la somma di uno stipendio fisso, diritti di immagine, una serie di bonus multimilionari inediti, indennità e una serie di variabili dipendenti da vari obiettivi. Una cifra di quasi 139 milioni a stagione lordi, tra fisso e variabile, con due "premi": uno alla firma da oltre 115 milioni, e uno per la fedeltà da quasi 80 milioni. Il campione blaugrana si è già assicurato il 92% del contratto, nonostante le battute d’arresto della squadra nelle ultime stagioni in Champions League. Una fuga di notizie che potrebbe mettere ulteriormente in crisi il delicato rapporto tra l’argentino e il club e che potrebbe essere avvenuta perché qualcuno ha interesse a far pesare il tremendo impatto economico che il contratto di Messi ha avuto sulle casse del Barca che ha annunciato debiti superiori al miliardo.

 

In questo senso, il rinnovo di Messi sembra sempre più utopico, anche se in Europa sono pochissimi i club in grado di sostenere il peso di un ingaggio non solo analogo, ma anche inferiore. La cerchia infatti annovera unicamente una manciata di club: dal Manchester City al Paris Saint Germain, dove gioca anche l'ex compagno Neymar. Difficile, come si era ipotizzato in passato, un accostamento all'Inter, i cui problemi economici si sono palesati anche in questa sessione di mercato, che non dovrebbe riservare acquisti per Antonio Conte.