Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fano-Perugia 0-0, i grifoni scivolano a -3 dalla vetta. Tre infortuni muscolari

Crialese, Minesso e Murano usciti dal campo per infortunio

Nicola Uras
  • a
  • a
  • a

Il Perugia fallisce l'occasione per mettersi alle spalle anche il Padova e scivola in classifica a -3 dal primo posto (era a -1). Con il Fano finisce 0-0 al termine di una partita bloccata soprattutto nel primo tempo e giocata in un campo infame, probabilmente all'origine dei tre infortuni muscolari (Crialese, Minesso e Murano) che hanno messo in difficoltà l'attacco e costretto Caserta a cambi obbligati sin dalla mezz'ora della prima frazione.

 

 

Zero emozioni nel primo tempo con i portieri di fatto mai chiamati in causa. Il Perugia cerca di fare la partita ma non trova sbocchi collezionando angoli. Nella ripresa grifoni più aggressivi e Viscovo, portiere del Fano, decisivo al 61' sul colpo di testa ravvicinato sul primo palo di Murano. Il Fano non sfrutta una clamorosa incertezza con i piedi di Fulignati che regala a Ferrara l'occasione di tirare a porta vuota ma l'attaccante sbaglia mira (72'). Nel finale generoso assalto biancorosso, l'occasione più nitida è di Vano ma sul colpo di testa dell'attaccante Viscovo è ancora molto reattivo (93'). 

La classifica: Sutirol 40; Modena 39; Padova e Perugia 37; Cesena 35; Sambenedettese 33; Mantova 32; Matelica 31; Feralpisalò e Triestina 29; Virtus Verona 26; Carpi 24; Gubbio 23; Fermana 22; Legnago 21; Vis Pesaro 18; Imolese e Fano 16; Ravenna 14; Arezzo 10.