Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Modena-Gubbio 2-0, decidono Spagnoli e Prezioso

Il tecnico del Gubbio, Vincenzo Torrente

Niente da fare per i rossoblù di Torrente al Braglia nella sfida all'ora di pranzo

Luca Mercadini
  • a
  • a
  • a

Il Modena torna a vincere, il Gubbio perde fuori casa dopo quasi tre mesi. Gli emiliani riscattano la sconfitta di sette giorni fa con la Virtus Verona, mentre i rossoblù cadono in trasferta (l’ultima volta il primo novembre 2020 a Pesaro). Decidono con un gol per tempo, Spagnoli e Prezioso (2-0), nella sfida all’ora di pranzo allo stadio Braglia.

Pronti, via

Torrente cambia modulo e passa dal 4-3-1-2 allo schieramento ad albero di Natale con Pasquato e Sainz Maza dietro Gomez unica punta, anche se i tre davanti si cambiano spesso posizione e non danno punti di riferimento agli avversari. Dall’altra parte della barricata il Modena è schierato con il consueto 4-3-1-2 che vede Sodinha in cabina di regia e davanti il tandem Scappini-Spagnoli.

Primo tempo

La prima occasione è del Gubbio con Sainz Maza, molto attivo sul fronte d’attacco, a inzuccare di testa su traversone dalla destra, Gagno si distende in tuffo e dice di no. La gara è equilibrata e molto tattica, ma al 25’ il Modena passa. Filtrante al limite per Spagnoli (quinto gol stagionale) che si gira bene e fa secco Cucchietti con un destro all’incrocio. I rossoblù provano a reagire e ancora Maza si rende pericoloso al 35’ con una conclusione deviata in angolo, mentre in finale di tempo Scappini sul filo del fuorigioco trova un pertugio in area eugubina ma il pallone termine alto.

Secondo tempo

Al minuto 14’ i padroni di casa raddoppiano: pallone in area per Prezioso che in diagonale trova il gol, esulta togliendosi la maglia e viene ammonito. Il Gubbio prova a reagire: una punizione di Gomez è toccata da una mano galeotta in area modenese, ma proprio l’argentino si becca il giallo per proteste. Subito dopo (21’) ancora Juanito sugli scudi: Pasquato al limite, arriva il bomber rossoblù che di destro la spedisce fuori di un niente. Torrente vuole dare più peso all’attacco, richiama Munoz e inserisce De Silvestro, doppio cambio anche nel Modena con Monachello e Muroni in campo al posto di Prezioso e Scappini. Più tardi fuori anche Sodinha e Varutti, dentro Davì e Mattioli. E proprio l’ex eugubino al 33’ fallisce a due passi da Cucchietti l’occasione del 3-0. Altra girandola di sostituzioni nel finale con i gialloblù che provano ad allungare: la botta di Castiglia dai 25 metri è deviata da un gran volo di Cucchietti. Quattro minuti di recupero e poi il triplice fischio. Modena-Gubbio 2-0