Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Petrucci firma con il Moto Club Spoleto

Petrucci applaudito da Valentino Rossi

Bel colpo della società del presidente Cesaretti nell'anno del centenario

Lorenzo Fiorucci
  • a
  • a
  • a

Il Moto Club Spoleto cala il tris d’assi nel Motomondiale, con il derby in MotoGp. Per i 100 anni di storia, il club della Città del Festival si è fatto un regalone, visto che quest’anno, sotto le sue insegne, correrà Danilo Petrucci. Il pilota ternano che non è rientrato più nei piani della Ducati dopo sei anni e con la quale ha conquistato i suoi due successi in carriera fra i big, raggiunge per il derby spoletino in MotoGp, il campione del mondo 2020 della Moto 2 Enea Bastianini, passato nella classe regina. L’altro campione del mondo del Moto Club Spoleto è Andrea Locatelli, iridato nella Supersport, che nella nuova stagione correrà il mondiale in Superbike. C’è grande entusiasmo a Spoleto. “Siamo felicissimi di accogliere Danilo”, racconta il presidente Daniele Cesaretti, “è la ciliegina sulla torta. Un pilota umbro, un campione affermato in MotoGp, fa onore al Moto Club Spoleto. Danilo lo seguiamo fin dai tempi della Coppa Italia. Conosciamo bene lui e suo padre che è stato sempre al suo fianco. Proprio insieme al papà di Danilo, abbiamo ricordato un bell’episodio, ovvero quando ci siamo incontrati a Magione dove Danilo doveva correre con la Yamaha R6 ed avevano fatto un po’ tardi il venerdì. Io lo aiutai a sistemare il camper e a far partire quindi il fine settimana. Danilo è un talento in pista e un ragazzo che ci ha sempre voluto bene. In questi anni c’è sempre stato vicino ed è venuto sempre alle nostre feste. Ora corre con noi e sarà bellissimo vedere il derby con Bastianini in MotoGp. In questi anni abbiamo portato fortuna. Come si dice, non c’è due senza tre e speriamo di festeggiare un altro titolo mondiale nel 2021”. Danilo Petrucci (nato a Terni il 24 ottobre 1990), correrà per la Ktm nel Red Bull Tech3 insieme allo spagnolo Iker Lecuona . Mentre Bastianini sarà in sella alla Ducati dell’Esponsorama Racing Team, insieme al fratello di Valentino Rossi, Luca Marini.