Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Juventus: la sfida col Milan a rischio. Asl di Torino pronta a bloccare la trasferta dopo la positività di Alex Sandro e Cuadrado

  • a
  • a
  • a

Una partita potenzialmente "a rischio" di non venire disputata dopo i recenti casi Covid. La sfida tra Milan e Juventus di mercoledì 6 gennaio a San Siro potrebbe essere bloccata dall’Asl di Torino, pronta a intervenire dopo le recenti positività al Covid-19 dei giocatori bianconeri Alex Sandro e Cuadrado.

"La Juventus ci ha avvisati della positività al coronavirus di due giocatori. Per uno, la segnalazione è avvenuta lunedì 4 gennaio, e per il secondo martedì 5 -ha spiegato il dottor Testi, direttore del Dipartimento di Prevenzione della Asl Città di Torino, come riportato dal Corriere della Sera edizione Torino-. In questo momento non abbiamo elementi per dire che c’è un focolaio all’interno della squadra, perché sappiamo come è avvenuto il contagio per i due calciatori e perché tutti gli altri compagni sono negativi". La partenza della squadra è slittata a domani anche in attesa dell’ultimo ciclo di tamponi che si terrà proprio nel giorno della gara. "Se oggi dovessero esserci nuovi positivi e ci fosse l’evidenza di un focolaio non controllato all’interno della squadra, si creerebbe un problema di sicurezza anche per gli altri giocatori -ha aggiunto il dottor Testi -. È chiaro, quindi, che la Asl sarebbe costretta a intervenire, isolando tutti e bloccando la partenza della  Juventus per Milano".