Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Junior Tennis Perugia, la promozione in A1 e gli exploit di Passaro e Paoletti

 junior tennis perugia

Il bilancio del 2020 con Tarpani, Grasselli, Lillacci e Vazzana, i maestri del circolo

  • a
  • a
  • a

“E’ vero, il 2020 sarà ricordato purtroppo come l’anno del Covid. Un anno difficile per tutti, che ha cambiato le nostre abitudini quotidiane ed impattato notevolmente sia a livello sociale che economico. Ce ne siamo accorti anche allo Junior Tennis Perugia. Insieme alle tante problematiche, non sono mancate però le grandi soddisfazioni. Che rimarranno impresse nei nostri pensieri”. A parlare sono i Maestri Roberto Tarpani, Andrea Grasselli, Stefano Lillacci e Francesco Vazzana, ovvero i timonieri dalla primavera del 2017 del circolo di via XX settembre, autentico punto di riferimento sportivo e non del capoluogo umbro. Ed in effetti il sodalizio gialloblù si è distinto in primis per gli straordinari risultati conseguiti a livello agonistico. E’ ancora vivo il ricordo della storica promozione in serie A1 dei ragazzi capitanati da Roberto Tarpani, ottenuta grazie ad una memorabile rimonta al cospetto del Match Ball Firenze. Un’altra promozione in serie B2 è stata quindi centrata dal team di capitan Andrea Lepri, ma tanti altri traguardi a livello di squadra e di singoli hanno confermato le grandi potenzialità degli atleti ‘juniorini’. Ci sono poi i due grandissimi talenti Francesco Passaro e Matilde Paoletti. Quest’ultima che pochi giorni fa è stata capace, a soli 17 anni, di ottenere il primo successo nel circuito professionistico (in doppio all’ITF 25mila dollari di Selva Val Gardena in doppio insieme Lisa Pigato) e che a ottobre scorso ha ben figurato al Roland Garros juniores (ottavi di finale). Francesco Passaro al primo anno nel ‘tennis che conta’, ha iniziato un cammino rilevante, impreziosito da grandi prestazioni come al Challenger Città di Perugia dove è stato capace di tenere testa niente meno che a Lorenzo Sonego, attuale nr. 33 del ranking mondiale. E poi ci sono anche gli altri risultati, non sportivi ma ‘sociali’. Quelli di cui ogni grande club si nutre per dare quotidiano respiro alla propria attività soddisfacendo i propri Associati. “Nei limiti del possibile, considerate le restrizioni causate dalla pandemia, abbiamo provato a dare continuità all’attività di scuola tennis e corsi adulti, puntando non solo sugli eventi agonistici. Il tutto ovviamente rispettando scrupolosamente i protocolli previsti per salvaguardare la salute di staff, atleti ed Associati. Organizzando inoltre manifestazioni interne che hanno avuto grande successo di partecipazione come il torneo ‘vintage’ Racchette di Legno-Che Banca!, la Winter Cup. E poi proseguendo sulla scia degli investimenti effettuati gli ultimi anni per rendere lo Junior Tennis Perugia un posto sempre migliore ed ancora più godibile. Speriamo che nel 2021 si torni presto alla normalità, riconsegnando ‘in toto’ alla città, agli Associati ed agli appassionati il nostro amato club”.