Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Razzismo in Champions League, Psg e Basaksehir lasciano il campo: quarto uomo insulta giocatore

  • a
  • a
  • a

Psg-Basaksehir di Champions League interrotta al 16' del primo tempo per razzismo. Non da parte dei tifosi o dei giocatori, ma, secondo quanto riportato da L’Equipe, dal quarto uomo.

 

 

La gara, valida per l’ultima giornata del gruppo H e decisiva ai fini della qualificazione, si è fermata quando l’arbitro rumeno, Ovidiu Hategan, ha espulso dalla panchina dei turchi il collaboratore tecnico Webo per proteste. L’ex attaccante era infuriato con il quarto ufficiale di gara, il rumeno Sebastian Coltescu, reo, a suo dire, di averlo chiamato "negro". In campo sono entrati anche i funzionari della Uefa per cercare di ristabilire la calma, ma le due squadre hanno deciso di tornare negli spogliatoi e di abbandonare il campo