Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matelica-Gubbio 1-3, show rossoblù sul neutro di Macerata

 oukhadda

Apre Gomez, pari marchigiano con Volpicelli, poi ci pensano Ferrini e Oukhadda

Luca Mercadini
  • a
  • a
  • a

Prima sconfitta interna del Matelica, seconda vittoria esterna del Gubbio. Sul neutro di Macerata i rossoblù passano con merito e guadagnano l’undicesimo punto nelle ultime cinque gare a testimonianza del grande momento di forma della squadra di Torrente. Tra i plai non c’è Cucchietti operato alla mandibola, esordisce Zamarion. Confermato a destra in difesa Munoz, sulla mancina c’è sempre Ferrini.

Il Gubbio pigia subito forte sull’acceleratore e sfiora il gol in avvio con un diagonale di De Silvestro. Gol che arriva con merito al 26’ quando sempre De Silvestro se ne va sulla destra e crossa in area dove Gomez si avvita con il corpo e di testa corregge in rete. Il Matelica non ci sta e comincia a venire fuori fino  a trovare il pareggio con una gran botta su punizione dai 25 metri di Volpicelli (36’). Subito dopo ancora Matelica con una botta dalla distanza di Bordo che si stampa sulla traversa. In finale di tempo, però, è di nuovo Gubbio e da un calcio d’angolo di De Silvestro ne scaturisce una mischia risolta con destrezza da Ferrini (43’).

Nella ripresa i rossoblù fanno il tris con Oukhadda che raccoglie un traversone dalla destra di Megalaitis e al volo infila l’angolino basso alla destra di Cardinali.