Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Maradona, l'amico e manager Stefano Ceci accusa la famiglia: "Diego era stanco e si è lasciato morire"

  • a
  • a
  • a

"Era stanco, si è lasciato morire, non voleva più vivere". Sono le parole di Stefano Ceci, amico e manager italiano di Diego Armando Maradona, a tre giorni dalla morte del fuoriclasse argentino. Insomma, il Pibe de Oro è morto senza praticamente nessun parente stretto in una casa non sua, ma adesso secondo Ceci i guai aumenteranno: "Il caos familiare girava intorno a lui. Anche da morto, adesso, continueranno ad accapigliarsi", l'accusa di Stefano. Ma non soltanto lui sta accusando i familiari, c'è pure la denuncia dell'ex medico personale, il dottor Alfonso Cahe: "Cosa ci faceva da solo in quella casa? Dov'era il medico, perché non era sempre con lui?".

 

 

Domande che si chiede pure il Corriere della Sera. Che si chiede dove fossero i membri del famigerato clan: su tutti Matias Morla, il potente avvocato che dal 2016 si occupava di ogni aspetto di Maradona. Per le primogenite Dalma e Giannina, l'avvocato era un carceriere. Restano i cinque figli avuti da quattro donne diverse: Dalma e Giannina appunto con l'ex moglie Claudia Villafane, Diego Jr avuto dalla napoletana Cristiana Sinagra riconosciuto nel 2007 e che a causa del Covid non ha potuto raggiungere l'Argentina, infine Jana avuta con Valeria Sabalain e Diego Fernando con Veronica Ojeda. Nove i nipoti. Diego ha molto sofferto non esser riuscito a riunire tutti i figli nel giorno del suo 60esimo compleanno. Nel frattempo per decisione di Claudia la camera ardente è stata vietata all'avvocato Morla e all'ultima compagna, la Ojeda. Infine c'è un giallo di tre figli cubani che Maradona avrebbe avuto da due diverse donne fra 2000 e 2005. Anche loro potrebbero avere diritto all'eredità, che secondo i media argentini oscilla fra i 75 e i 100 milioni di dollari. Insomma, un'autentica bagarre, dalla quale sarà difficile trovare una soluzione condivisa. Quel che è certo è che secondo l'amico Stefano Ceci "Diego era stanco e si è lasciato morire".