Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Atletica, Moscatelli risponde a Boranga: "Torna in Umbria"

Lamberto Boranga

Il presidente regionale della Fidal: "Lo vorrei vedere con un nostro team"

Luana Pioppi
  • a
  • a
  • a

“Una persona come Lamberto Boranga è da esempio per tutti”: così Carlo Moscatelli, presidente della Fidal Umbria (Federazione italiana di atletica leggera). “Il fatto che continui a gareggiare alla sua età, senza limitarsi a fare un allenamento fine a se stesso, è da stimolo per tutti. Riesce – continua Moscatelli – a creare interesse ed entusiasmo. Mi piacerebbe che atleti come lui e Romolo Pelliccia, per esempio, facessero squadra e creassero un team forte e competitivo che rappresenti al meglio l’Umbria in Italia”. Carlo Moscatelli ha le idee chiare. “Raggruppare i migliori atleti delle varie categorie – prosegue – è sempre stata una delle mie mission. Ne sono da esempio la squadra delle donne dell’Arcs Cus Perugia, che lo scorso hanno ha conquistato la promozione nella serie oro di atletica femminile, o quella della Libertas Orvieto, che con il maschile ha sfiorato quella in argento. Si tratta di team di atleti, composti da persone di diverse società umbre, che abbiamo voluto coinvolgere anche nei campionati di società, che occupano la seconda parte della stagione che altrimenti sarebbe priva di gare dopo la conclusione di quelli italiani, che si tengono nella prima parte”. “A me piacerebbe molto – sottolinea infine Moscatelli – che Lamberto Boranga decidesse di tornare a gareggiare con i colori dell’Umbria. L’Athlon Bastia è tra le prime 5 società d’Italia nel Master e se tra le sue fila avesse l’ex portiere perugino sicuramente potrebbe scalare qualche posizione in classifica”