Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giro d'Italia 2021, tappe e anticipazioni: c'è anche l'Umbria con una cronometro

Nicola Uras
  • a
  • a
  • a

Archiviata la difficile e complicata edizione numero 103 del Giro d'Italia, è già tempo di programmare la corsa rosa del 2021. Lo stesso Mario Vegni, direttore della corsa rosa, nel post Giro 2020 si è già proiettato alla prossima edizione. Che sarà presentata a gennaio. "Il Giro è già disegnato, bisognerà capire quanto il lockdown ci darà la possibilità di programmare. Abbiamo diverse opzioni per la partenza, estero e Italia. Ma pensare all’estero adesso è troppo complicato" si è lasciato sfuggire Vegni. E le indiscrezioni sul tracciato 2021 già si sprecano.  Una certezza c'è però e coinvolge l'Umbria. Dopo essere stata schivata dall'edizione 2020, il cuore verde d'Italia sarà gran protagonista con una succulenta cronometro individuale da Foligno a Perugia, con arrivo nell'acropoli perugina in piazza IV Novembre. Davvero una tappa suggestiva sia per le bellezze del territorio ma anche dal punto di vista tecnico perché rappresenterebbe una snodo cruciale per la corsa. L'accordo è stato raggiunto un anno fa.

Tornando a ritroso, la grande partenza dall'Ungheria sarà accantonata, al suo posto ancora la Sicilia. Le indiscrezioni raccontano che sarà nuovamente protagonista in qualche modo l'Etna, si risalirà l'Italia lungo il Tirreno. In Calabria arrivo a Monte Botto Donato. Prevista una tappa nella zona dei Castelli Romani mentre in Toscana, il prossimo anno ricorre il centenario della nascita dello storico ct Alfredo Martini, si sono candidate le città di Carmignano, Poggio a Caiano, Prato, Campi Bisenzio e Sesto Fiorentino. A proposito di ricorrenze: il settimo centenario della morte di Dante Alighieri mette Ravenna (e l'Emilia Romagna) in pole per una tappa (potrebbero essere coinvolte anche Verona e Firenze). Il resto della corsa dovrebbe passare in Veneto (candidate Padova e Nevegal), in Friuli (arrivo ai Monti Lussari), in Val d'Aosta (Cervinia) e avere alcune tappe in Piemonte (tra cui un arrivo di tappa a Mondovì, un altro a Verbania e un altro a Cuneo quando si scalerà il Fauniera). Come epilogo ballano Torino e Milano.