Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La Ternana si ferma nel pantano. Vanigli: "Era impossibile giocare"

 Cristiano Lucarelli, neo tecnico della Ternana (Foto Principi)

Il vice di Lucarelli: "Senza dimenticare le assenze e gli infortuni durante la gara con la Viterbese"

Riccardo Tommasi
  • a
  • a
  • a

Esordio bagnato ma non fortunato per la Ternana che ha impattato per 0-0 contro la Viterbese. Gara particolare, visto che il diluvio ha colpito il campo per praticamente tutti i novanta minuti di gioco. Terreno pesante e di conseguenza poco spettacolo al Liberati. Mister Cristiano Lucarelli quindi trova un pareggio nell’esordio in Serie C con le Fere e vista la squalifica non ha parlato nel post match. Parola quindi al vice Richard Vanigli, il quale punta il dito anche contro l’acqua che ha inciso sulla sfida. ”E’ stato veramente complicato giocare palla a terra ma ai ragazzi non posso dire niente perché sono stati battaglieri e hanno voluto vincere la gara fino alla fine. Il risultato può essere giusto perché grosse occasioni da rete non ce ne sono state. Noi abbiamo giocato una gara non nel nostro”. La Ternana si è presentata alla sfida falcidiata da infortuni e squalifiche e si spera nell’ambiente rossoverde che la situazione migliori già dalla prossima trasferta di Pagani. “Oltre agli assenti del pre gara, abbiamo avuto problemi anche in campo contro la Viterbese. Ad esempio Paghera ha avuto un problema alla caviglia ma ha giocato comunque cosi come Defendi che ha avuto un dolore alla mano”. Poco sfruttata invece la superiorità numerica causata dall’ingenua espulsione per doppia ammonizione dell’attaccante gialloblù Tounkara. “Paradossalmente ci siamo abbassati quando è arrivata l’espulsione e nella seconda metà del primo tempo sono stati i laziali ad avere le occasioni più nitide da gol. Dovremo ragionare sui motivi di questo episodio, sicuramente mentalità e voglia di vincere siamo andati molto meglio nella ripresa. Ci è mancato il gol e potevamo farlo in varie circostanze con Vantaggiato e Kontek, ma la prestazione dei ragazzi non è da scartare e da qui dobbiamo ripartire per il futuro. Da domenica prossima inizierà un mini ciclo molto impegnativo che ci vedrà affrontare in trasferta la Paganese e la Casertana e sul nostro campo nell’infrasettimanale il quotato Palermo”.