Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Torna il motocross con l'Italiano Senjor e Femminile

A Montevarchi sabato prove, domenica gare, manifestazione a porte chiuse, senza pubblico

  • a
  • a
  • a


Al Miravalle di Montevarchi scocca l’ora del Campionato italiano di motocross Senior e Femminile. La manifestazione segna il ritorno delle competizioni di motocross sulla pista del Moto Club Brilli  e costituisce dunque una tappa di fondamentale importanza nella marcia di avvicinamento alla tanto agognata “normalità”; ma l’evento sarà, purtroppo, ancora a porte chiuse, ovvero senza la presenza del pubblico. Le norme di prevenzione anti-covid hanno importo questa scelta agli organizzatori e dunque tutte le attenzioni si riversano sui circa 200 piloti che da sabato scenderanno in pista. Il campionato comprende tre distinte categorie, la classe 125 Senior, la Femminile e gli Over 40, distinti in tre raggruppamenti: Veteran, Superveteran e Master. Dopo le prime due prove, ai vertici della varie classifiche si trovano Felice Compagnone (Veteran MX2), Nicola Di Luccia (Veteran MX1), Adriano Piunti (Superveteran MX2), l’aretino Fabio Occhiolini (Superveteran MX1), Paolo Catalano (Master MX2), Giuseppe Canella (Master MX1), la pluricampionessa iridata Kiara Fontanesi (Femminile) e Lorenzo Camporese (125). Ma l’attenzione degli appassionati di casa si concentra sul cinquantunenne casentinese Occhiolini, in corsa per il sesto titolo consecutivo nelle categorie Over 40, e soprattutto sul quintetto di giovanissimi che il Brilli Peri schiera nella 125, formato da tre sedicenni, Andrea Cipriani, Senio Crocini e Duccio Vigni, un diciassettenne, Sacha Tiossi, e un diciottenne, Riccardo Tenti. Questo pokerissimo, formato da concrete speranze del cross toscano, affronta nella ottavo di litro la sfida con numerosi “volponi” della piccola cilindrata; ed i risultati finora si sono visti. Cipriani e Vigni, in particolare, rientrano nei primi 40 della classifica tricolore ed il loro dichiarato obiettivo, sulla pista di casa, è qualificarsi per la finale A, quella che raggruppa appunto i migliori 40. Il programma della manifestazione prevede per sabato le prove libere e poi le cronometrate, che determineranno lo schieramento al cancello di partenza. Domenica la giornata sarà interamente occupata dalle finali.