Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fenati, il giorno più bello proprio a Misano: nel 2018 il gesto su Manzi che gli costò la licenza di guida | VIDEO

  • a
  • a
  • a

Una vittoria che probabilmente è anche la chiusura di un cerchio. Romano Fenati, pilota ascolano di 24 anni, ha vinto domenica 20 settembre il Gp dell'Emilia Romagna in Moto3 sul circuito di Misano. Due anni fa nel 2018 proprio sulla pista romagnola si rese autore di un grave gesto: dopo varie schermaglie con Stefano Manzi, lo affiancò in rettilineo e afferrò il freno della sua moto, mentre i piloti stavano viaggiando ad oltre 200 km orari. L’azione compiuta causò l’immediata squalifica per Fenati, estesa anche alle due gare seguenti. Il giorno successivo, sia la Snipers che la MV Agusta (rispettivamente team attuale e futuro), rescissero i contratti delle stagioni 2018 e 2019.

 

 

Il tribunale federale della Fmi gli revocò la licenza di guida. Una mazzata incredibile per l'ascolano, che tuttavia tornò nel 2019 con il "Vne Snipers team", che lo aveva licenziato due mesi prima, scendendo in categoria Moto3. E’ tornato alla vittoria in occasione del Gran Premio d’Austria, chiudendo la stagione al 16esimo posto, anche perché costretto a saltare alcuni Gran Premi, a causa della frattura dello scafoide della mano sinistra. Dal 2020 corre con la moto Husqvarna dello “Sterilgarda Max Racing Team”, scuderia guidata dal campione di motociclismo Max Biaggi. A Misano il ritorno al successo. L'inizio di una nuova carriera.