Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nuovo Santa Giuliana, sabato il taglio del nastro

L'impianto perugino potrà ospitare gare nazionali e internazionali. C'è l'ok della Fidal

  • a
  • a
  • a

Il Santa Giuliana è a tutti gli effetti un impianto sportivo per l’atletica leggera, capace di ospitare manifestazioni a carattere nazionale e internazionale. Con provvedimento del 26 agosto 2020, aggiornando il precedente certificato di collaudo, la Fidal (Federazione italiana di atletica leggera) ha omologato la struttura di proprietà del Comune di Perugia, inserendola nella Classe B del Catasto nazionale degli impianti sportivi. Determinanti, ai fini del parere favorevole della Federazione, i recenti interventi che hanno portato la pista a dotarsi di tutte le attrezzature e gli attrezzi necessari per lo svolgimento della disciplina a livello competitivo. L’omologazione ottenuta resterà in vigore per quattordici anni, con l’eventualità di essere prorogata, alla scadenza, per altri sei anni. Il Santa Giuliana ‘collaudato’ sarà inaugurato in occasione dei Campionati regionali di atletica ‘Ragazzi e Cadetti’, sabato 19 settembre alle 10, alla presenza delle autorità politiche e sportive. Parteciperanno infatti Andrea Romizi, sindaco di Perugia, Clara Pastorelli ed Elena Proietti, assessori allo sport rispettivamente del Comune di Perugia e di Terni, Marco Squarta, presidente del Consiglio regionale dell’Umbria, l’onorevole Emanuele Prisco, Domenico Ignozza, presidente del Coni Umbria, e Carlo Moscatelli, presidente del comitato regionale Fidal Umbria. Attesi alla cerimonia anche Cristina Colaiacovo, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, e Sergio Pieroni, responsabile attività istituzionali e progetti della stessa Fondazione. Saranno presenti, inoltre, dirigenti e funzionari del Comune di Perugia e presidenti e funzionari delle società di atletica.