Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coppa Italia turismo a Vallelunga, exploit di Riccardo Urbani

Il pilota della Speed Motor ha colto il successo in gara 1 e la piazza d'onore in gara 2

  • a
  • a
  • a

Ricca di emozioni, anche per la Speed Motor, la seconda tappa della Coppa Italia Turismo, organizzata da Peroni Race e disputata lo scorso week-end sul circuito “Piero Taruffi” di Vallelunga. Ben cinque le vetture della scuderia di Gubbio in gara nel trofeo Bmw con le 318 E 46 e proprio un eugubino, Riccardo Urbani, si è messo subito in evidenza in gara 1, cogliendo il successo e la piazza d’onore nella seconda divisione dietro la Mini Challenge del giovanissimo Giuseppe Cartia, anche se protagonista in pista (relativamente alle Bmw) era stato Paolo Valeri, alla testa di queste vetture per oltre metà gara, fino all’ingresso in pista della “safety car”, che ha di fatto determinato il riallineamento. Una volta ripartita la corsa, Urbani è stato lesto nel sorprendere Valeri e nel passarlo, finendo con il trionfare fra le Bmw; Valeri gli è rimasto incollato, chiudendo con un ritardo di poco più di sei decimi di secondo, ma senza riprendere la posizione e salendo comunque anche lui sul podio di raggruppamento; terzo posto (e quarto di gruppo) per Riccardo Giani, quarto (e sesto in seconda divisione) per Rolando Bordacchini e immediatamente alle sue spalle Massimo Alunni, alla guida dell’altra Bmw targata Speed Motor. Più movimentata gara 2, andata sempre ad appannaggio di Cartia: stavolta, Valeri aveva tenuto saldamente il primato fra le Bmw, con Urbani e Giani che nel tentativo di superarsi – e probabilmente contagiati dalla foga agonistica – finivano con il toccarsi e con l’eliminarsi a vicenda dalla scena. A pochi minuti dall’epilogo, poi, un problema al cambio tradiva lo sfortunato Valeri, che retrocedeva di diverse posizioni e così il primato fra le Bmw (con il secondo posto assoluto di divisione) se lo è preso Rolando Bordacchini, che ha visto premiata la sua regolarità, precedendo Stefano Bruè e l’altro portacolori della Speed Motor, Andrea Gregori, terzo fra le Bmw e quarto di gruppo con l’auto guidata in precedenza da Alunni. Subito dopo è giunto Paolo Valeri.