Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fere, stop anche a Pisa: 1-0. Carbone si dimette

Luca Mercadini
  • a
  • a
  • a

Niente da fare. La “nuova” Ternana con gli esordi degli acquisti Ledesma, Monachello e Diakitè (dal primo minuto) e Pettinari in corso di gara, non ce la fa. E così dopo le tre sconfitte prima della sosta a Pisa arriva la quarta di fila, prima del nuovo anno e del girone di ritorno. Una vera e propria batosta, con Carbone che si è dimesso a fine gara. Fere con il 3-5-2 e la coppia Avenatti-Monachello davanti. Avvio dei padroni di casa trascinati da un gran pubblico. Mannini coglie il palo su punizione con deviazione decisiva di Di Gennaro tornato titolare tra i pali. Poi un paio di spunti pericolosi di Gatto che trova il gol (44') dopo un errato disimpegno di Avenatti su azione di contropiede. Nel mezzo però una rovesciata in area di Monachello fa gridare al gol e un colpo di testa da distanza ravvicinata di Avenatti poteva essere gestito meglio. Nella ripresa ancora Gatto pericoloso con Di Gennaro bravo a sventare la minaccia. Carbone sostituisce Avenatti con Pettinari, subito dopo Di Noia rileva Germoni e nel finale c'è spazio anche per Palombi che potrebbe pareggiare al 90' ma la conclusione in diagonale in area viene sventata alla grande da Ujkani. Un minuto prima, però, il Pisa avrebbe potuto chiudere i giochi: Di Gennaro mette ko in area Manaj, rigore ineccepibile che l'attaccante albanese getta alle ortiche. La Ternana resta penultima a 20 punti, il Pisa vola a 24 con l'Avellino vincente a Brescia. Insomma, la classifica si fa sempre più complicata e la salvezza diventa ogni giorno più difficile anche se ci sono da giocare 20 partite. Così in avvio TERNANA (3-5-2): Di Gennaro; Diakitè, Meccariello, Valjent; Defendi, Ledesma, Petriccione, Falletti, Germoni; Avenatti, Monachello. All. Carbone.