Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Trofeo Fagioli, trionfa Merli. E il ministro Speranza elogia il "Barbetti" consegnato agli operatori sanitari

Il podio del trofeo Fagioli (Foto Rainieri)

  • a
  • a
  • a

Non si spegne l'eco del 55esimo Trofeo Luigi Fagioli, andato in scena lo scorso weekend a Gubbio. Unanime il coro di apprezzamenti giunti al Comitato Eugubino Corse Automobilistiche (Ceca), che ha incassato l'ennesimo, brillante successo in occasione del secondo round del Campionato Italiano Velocità Montagna, capace, sebbene senza pubblico, di registrare il pieno di spettatori grazie agli aggiornamenti e le dirette video. L'evento sportivo ha vissuto un'emozionante anteprima giovedì 20 in Comune durante la consegna del Memorial Angelo e Pietro Barbetti, simbolicamente assegnato a tutti gli operatori della sanità italiana impegnati nella lotta al Covid 19 e ritirato dall'Ordine dei Medici di Perugia. L'iniziativa ha ricevuto l'apprezzamento del ministro Roberto Speranza, che ha inviato il proprio messaggio di saluto al Ceca, rivolgendo un pensiero agli operatori: “L'Italia deve molto alla forza, alla dedizione e al sacrificio delle donne e degli uomini del nostro Servizio sanitario nazionale. Il mio ringraziamento va a tutti i medici, agli infermieri e ai professionisti della nostra sanità e al loro quotidiano impegno per la salute di tutti noi. Buon lavoro”, il contenuto della lettera del ministro. A congratularsi con il vincitore Christian Merli (Osella) e con Simone Faggioli (Norma) e Domenico Cubeda (Osella) sul podio finale, domenica era presente il sindaco di Gubbio Filippo Mario Stirati: “Quest'anno per il Trofeo Fagioli abbiamo veramente gettato il cuore oltre l'ostacolo perché fino ad aprile c'erano enormi incertezze. Con tutta la squadra abbiamo fortemente voluto garantire gli appuntamenti. Volevamo dare un grande segnale di fiducia e di ripartenza".