Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Diana Bacosi è l'atleta dell'anno

Diana Bacosi

Luca Mercadini
  • a
  • a
  • a

Alla fine l'ha spuntata Diana Bacosi. Con un exploit davvero inatteso. Un vero e proprio colpo di coda all'ultimo tuffo. Probabilmente una strategia studiata a tavolino, visto l'impennata di voti nella prima parte del referendum ideato dal Corriere dell'Umbria e poi una fase di stallo con un crescendo “lieve”. Tutto questo prima del gran finale dove ha superato Laura Giombini, campionessa italiana di beach volley a lungo in testa nella nostra speciale classifica ottenuta sommando i voti dei lettori web con quelli del quotidiano cartaceo. E così ecco le 16.024 preferenze che la proiettano di slancio al primo posto, mentre un'altra sorpresa si registra nella piazza d'onore con il pilota ternano Danilo Petrucci che riesce a guadagnare la seconda posizione con appena 6 voti di vantaggio su Laura Giombini campionessa in pectore ma sconfitta proprio sul filo di lana. L'ultimo giorno utile per votare ha fatto registrare un'incredibile impennata di preferenze facendo intuire come la maggior parte degli 8 finalisti avesse scelto la tattica del voto finale, quasi a non scoprire le carte sugli avversari, ma organizzandosi in gran segreto. Fuori dal podio Ha risalito la corrente nel rush finale anche Serse Cosmi che guadagna la quarta posizione, mentre Andrea Santarelli, lo schermidore folignate argento olimpico a Rio, a lungo terzo, scivola in quinta piazza, precedendo il calciatore del Crotone, Diego Falcinelli e l'allenatore pluridecorato di volley Massimo Barbolini, mentre chiude in ottava posizione lo zar della pallavolo, Ivan Zaytsev. Vincente Diana Bacosi centra così, dopo il successo sfiorato nel premio Gazzetta, il primo posto nel referendum ideato dal Corriere dell'Umbria e giunto alla prima edizione. Dopo l'oro olimpico a Rio nella disciplina dello Skeet (tiro a volo), a 34 anni arriva anche questo successo. Che si somma ai 6 successi in coppa del mondo e ai 3 titoli continentali vinti. Un premio diverso, perché qui a giudicare sono i lettori del giornale dopo le nomination indicate dalla redazione del Corriere dell'Umbria. La cerimonia Nei prossimi giorni la cerimonia di consegna a Diana Bacosi del trofeo “Campionissimo 2016”. I premi Un orologio di grande pregio offerto dallo sponsor Gioielleria Bartoccini, mentre la scultura in ceramica a ricordo dell'evento è stata realizzata da Ceramiche Rampini. Le sue parole “Una bella sfida, ho visto che siamo in 8, tutti con curriculum molto nutrito - ci aveva detto qualche giorno fa nel corso dell'intervista di presentazione di tutti gli 8 candidati -. Come sempre, anche questa volta - proseguiva Diana Bacosi - sarà una lotta serrata. Spero di farcela, ho sbirciato sul vostro sito le prime classifiche e diciamo che sono messa benino...dopo il quarto posto con la Gazzetta dello Sport punto a migliorarmi col Corriere”.