Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

F1, Verstappen: "Voglio continuare ad attaccare ed essere veloce". Gli highlights della gara

Sul podio le due Mercedes, buon quarto posto di Leclerc con la Ferrari

  • a
  • a
  • a

A spegnere le candeline per il 70° Anniversario della Formula 1 non è la Mercedes ma la Red Bull di Max Verstappen. A Silverstone, dove nel 1950 iniziò la storia della F1 moderna, tutti si aspettavano il solito dominio delle Frecce d’Argento, invece è arrivata la grande sorpresa.

La Mercedes resta la macchina migliore ma a rompere le uova nel paniere dei dominatori del mondiale è stato il fattore gomme. Verstappen e la Red Bull le hanno gestite perfettamente mentre Hamilton e Bottas, rispettivamente secondo e terzo al traguardo, hanno avuto grossi problemi di degrado. "Fino a oggi non avevamo mai avuto la possibilità di mettere sotto pressione i nostri avversari, ma io voglio attaccare ed essere veloce" spiega Verstappen. Il secondo vincitore di giornata, invece, è senza dubbio Charles Leclerc. Il monegasco, esattamente come Verstappen, è stato bravissimo nell’amministrare gli pneumatici riuscendo a chiudere la gara con un solo pit stop, unica strada possibile per issarsi fino al quarto posto.