Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, a Venezia con il 44% di possibilità di evitare i play out. Classifiche avulse e combinazioni per la salvezza

Nicola Uras
  • a
  • a
  • a

Vincere per salvarsi. C’è solo questa strada (o quasi) se il Grifo vuole mantenere la Serie B e non affidarsi a risultati compiacenti dagli altri campi. Un finale thriller che nessuno aveva preventivato ma che, nelle ultime settimane, ha iniziato a materializzarsi. La sconfitta al Curi con il Cosenza è stato il primo campanello d’allarme, poi lunedì il patatrac con il Trapani. Con i siciliani si è passati dalla possibile vittoria (e salvezza aritmetica) alla sconfitta (e al fantasma dei play out). A Venezia, comunque, si decide la stagione e lo stesso futuro del Perugia.

“Con il Trapani è stata una partita strana, abbiamo iniziato bene palleggiando poi ci siamo innervositi e abbiamo perso il controllo della partita. Nella ripresa abbiamo fatto male e poi sprecato quattro o cinque palle gol. Ci è mancata lucidità” è l’analisi del ko di Massimo Oddo. “Inutile rimuginare e pensare a ciò che è stato o poteva essere, dobbiamo andare a Venezia e vincere. Il destino resta nelle nostre mani, non dobbiamo fare calcoli, ma solo una grande prestazione e i tre punti. Cancelliamo tutto e concentriamoci su questa finale” ha spronato il tecnico del Perugia nel post Trapani.

La lotta salvezza riguarda sette squadre: dal Venezia (47 punti) a Juve Stabia e Trapani (41), in mezzo Ascoli (46), Perugia e Pescara (45), Cosenza (43). Con un asterisco gigantesco sui siciliani che hanno fatto ricorso al Coni per avere la restituzione della penalizzazione di due punti (si decide giovedì). Le partite da tenere d’occhio, oltre a Venezia-Perugia, sono Chievo-Pescara, Ascoli-Benevento e Cosenza-Juve Stabia. Il Perugia si salva se vince a Venezia. Se pareggia invece deve sperare nei risultati favorevoli degli altri campi: il Pescara e il Cosenza non devono vincere. Residue possibilità anche con la sconfitta, ma deve perdere pure il Pescara e il Cosenza non deve vincere. In totale le combinazioni in questa corsa salvezza sono 81.  Di queste, 36 premierebbero il Perugia. Corrisponde al 44% delle possibilità complessive.

Occhio anche in caso di arrivo a pari punti con altre squadre. Quattro le classifiche avulse. A quota 48 punti possono arrivare Perugia e Pescara (grifoni salvi grazie agli scontri diretti: vittoria all’andata e pareggio al ritorno). A quota 46 punti possono arrivare Pescara, Perugia, Ascoli e Cosenza (ai play out marchigiani e calabresi), ma anche Perugia, Pescara e Ascoli (ai play out i marchigiani) e pure Pescara, Perugia e Cosenza (ai play out i grifoni con i calabresi).