Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Locanto vince a Monza nel Porsche Club Gt, il Team Trasimeno primo a Misano

Il perugino trionfa nella categoria Goodyear, Neila Santos nella Womens Cup. I piazzamenti di Velini e Marcaccioli nel Pirelli National Trophy

Luca Mercadini
  • a
  • a
  • a

Una gara a Monza, due al Mugello e una corsa a Misano. Tre autodromi per quattro piloti umbri o appartenenti a scuderie regionali. Alla fine, il bilancio del week end motoristico è buono, con due primi posti. 
In una domenica molto calda il Porsche Club Gt, monomarca nazionale di time attack, ha vissuto una tappa cruciale nel “tempio della velocità”, scenario ideale per la continua ricerca del limite che ha permesso a diversi protagonisti di ribaltare gli equilibri della specialità che premia il giro più veloce. Sul circuito brianzolo sono tornate in azione le 4 categorie della nuova serie riconosciuta da ACI Sport con protagoniste le 911 da corsa e stradali. E sono fioccati i duelli sul filo dei centesimi di secondo: “Siamo davvero contenti per come il campionato si sta sviluppando. Qui a Monza si sono rivoluzionati gli equilibri e abbiamo vissuto molte sorprese. I podi, così come le classifiche, hanno cambiato volto e tutto è in gioco: è un bel segnale per il Porsche Club GT in vista del terzo round a Imola il 13 settembre”, ha dichiarato Diego Locanto, pilota e presidente del Porsche Club Umbria promotore della serie che ha raggiunto quota 44 iscritti e vincitore nella categoria Goodyear.

 


Tre gare e tre vittorie, invece, per la spagnola Beatriz Neila Santos che fa parte del Team Trasimeno nella Womens Cup. La giovane pilota nel primo round del Mugello (dove si è disputata una sola gara) aveva ottenuto il terzo tempo nelle qualifiche di sabato, scattando così dalla prima fila nella gara che ha poi vinto domenica. Una gara difficile e molto combattuta nella quale Beatriz ha mostrato tutta la sua grinta ed il suo talento, sostenuta dal Team Trasimeno che le ha messo a disposizione una Yamaha YZF R3 davvero competitiva.

 

 

A Misano si è disputato, invece, il secondo round del Pirelli National Trophy 1000 SBK. Contrariamente a quanto era successo nel precedente round del Mugello, c’è stata una sola gara. Nelle qualifiche l’assisiate Alessio Velini non era riuscito ad esprimere tutto il suo potenziale e aveva terminato le due sessioni all’undicesimo posto. In gara, partendo dalla quarta fila nonostante un problema ai freni, ha chiuso al nono posto che gli consegna l’ottavo posto nella classifica generale con 24 punti. Più attardato il perugino Stefano Marcaccioli partito 22esimo, bravo però a recuperare quattro posizioni e chiudere 18esimo. Il prossimo appuntamento con il National Trophy è fissato per il weekend del 5 e 6 settembre all’autodromo Enzo e Dino Ferrari di