Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sir volley, il 28 luglio si discute il ricorso in Champions

Perugia non è testa di serie, Modena al suo posto

Luca Mercadini
  • a
  • a
  • a

Il presidente della Prima Sezione del Collegio di Garanzia dello Sport, Mario Sanino, ha fissato per martedì 28 luglio, alle 14, l’udienza di discussione sul ricorso presentato dalla Sir Safety Conad Perugia nei confronti della Federazione Italiana Pallavolo (FIPAV), e con notifica effettuata anche all’A.S. Volley Lube Civitanova che sostiene, nella circostanza, il club del presidente Sirci. Il ricorso del Block Devils è contro la deliberazione del Presidente FIPAV numero 21 dell’8 aprile 2020, ratificata con deliberazione del Consiglio Federale numero 39 del 27 maggio 2020, nella parte in cui "dichiara definitive le classifiche di tutti i campionati all’odierna data di conclusione dall’attività agonistica". In pratica, la Sir terza in graduatoria al momento del lockdown, secondo la Fipav non può essere testa di serie (a vantaggio di Modena) nella prossima Champions League. Ma non si tiene conto, e qui verte il ricorso di Perugia, che i bianconeri avevano giocato una gara in meno al momento dello stop forzato del campionato e che nelle ultime quattro stagioni la Sir è stata una volta finalista e tre volte semifinalista della più prestigiosa tra le kermesse pallavolistiche europee.