Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Formula 1, Bottas in pole in Austria: gli highlights delle qualifiche

Esplora:

  • a
  • a
  • a

 Mercedes pigliatutto e Ferrari in crisi. Le prove del Gp d’Austria, prima gara di questa stagione anomala, vedono il team dominatore delle ultime stagioni ancora una spanna sopra tutti. La pole position, un pò a sorpresa, è pero di Valtteri Bottas.

 

Il finlandese chiude in 1’02«939 beffando di soli 12 millesimi il compagno di squadra e campione del mondo in carica Lewis Hamilton (1’02»951). Terzo, e migliore degli ’umanì' Max Verstappen. L’olandese della Red Bull ferma il cronometro sul tempo di 1’03«477, a oltre mezzo secondo da Bottas. Alle sue spalle la McLaren di Lando Norris (1’03»626), la Red Bull di Alexander Albon (1’03«868) e la sorprendente Racing Point di Sergio Perez (1’03»868), che conferma l’ottima impressione data nelle libere. In casa Ferrari, invece, è profondo rosso. Che la monoposto di Maranello non fosse in splendida forma era noto ma la debacle è stata pesante. Charles Leclerc, l’anno scorso in pole position nel circuito austriaco, riesce con le unghie e con i denti a strappare il settimo posto in 1’03«923, a quasi un secondo da Bottas (+0.984). Per capire il momentaccio di Maranello è sufficiente fare un paragone con la prestazione del 2019 quando il monegasco fu più veloce di nove decimi (1’03»003). Un vero e proprio passo del gambero che preoccupa. Se Leclerc, che riesce per un’inezia a tenersi alle spalle il futuro compagno Carlos Sainz, non ride Sebastian Vettel piange. Il tedesco esce di scena addirittura nel Q2, non succedeva dal Gp di Russia del 2014, e partirà addirittura dall’undicesima posizione.