Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fere, Carbone sconsolato: "Solo noi in campo"

(Foto LaPresse)

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

"Abbiamo giocato sempre noi. E' stata una partita incredibile e ci dispiace aver perso perché i ragazzi hanno fatto un'ottima partita". Resta con l'amaro in bocca mister Carbone al triplice fischio finale. Le Fere perdono con la Pro Vercelli e infilano la seconda sconfitta di fila dopo quella contro il Verona. In un match in cui anche la sfortuna però ha giocato il suo ruolo. "Abbiamo giocato sempre noi - ha spiegato il tecnico intervistato ai microfoni di Radio Galileo - e a loro abbiamo concesso praticamente solo il gol su calcio d'angolo. Peccato perché potevamo fare sicuramente meglio dal punto di vista dei punti da riportare a casa. Certo poi resta il problema degli ultimi sedici metri, l'ho detto ai ragazzi che dobbiamo essere più incisivi in quella zona del campo". Carbone valuta poi anche i cambi portati all'undici iniziale. Per esempio Palumbo che è sceso in campo nell'inedito ruolo di trequartista. "Antonio è andato benissimo - ha spiegato Carbone - e ha fatto proprio quello che gli avevo chiesto. Questa soluzione potrà essere riprovata anche in altre occasioni, anche se dobbiamo prima fare il punto sulle condizioni di Avenatti. Comunque al di là della sconfitta sono soddisfatto della prova dei miei. Se continuiamo a giocare con questo spirito sono convinto che non avremo problemi". "Siamo stati sfortunati - spiega il difensore Matteo Contini - perché abbiamo tenuto tanto il possesso palla e in due occasioni siamo anche andati vicino al gol. Il rigore su La Gumina? Dal campo mi pareva ci fosse, ma l'arbitro ha preso questa decisione e ora non ci resta che pensare al prossimo turno lunedì sera contro il Trapani, ancora in trasferta. Dobbiamo tornare a fare punti, anche se il campionato di serie B è ancora molto lungo". "Oggi la sfortuna non ha girato dalla nostra parte - ha detto a fine gara Jacopo Petriccione, entrato nel finale - ma abbiamo comunque disputato una buona gara. Le due traverse colpite stanno a dimostrarlo".