Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lazio-Ternana vista da Gallo: "Test che servirà, ma abbiamo solo 30' nelle gambe"

Restano fuori a scopo precauzionale Sini, Salzano e Partipilo,

Luca Giovannetti
  • a
  • a
  • a

“Affrontare in amichevole una squadra straordinaria come la Lazio ci consente di testare e di incrementare la nostra capacità di soffrire e di organizzarci di fronte ad avversari di grande livello. Insomma, ci garantisce risposte importanti sul piano caratteriale e su quello tattico”. Fabio Gallo presenta l’odierna gara (ore 18.30, centro sportivo “Formello”) tra la sua Ternana e la vice-capolista di A “targata” Simone Inzaghi. “Ovviamente – spiega il tecnico rossoverde – intendiamo fare bella figura nella prestazione e nel risultato, anche se visto il notevole gap tecnico siamo più concentrati sul primo elemento che sul secondo. In ogni caso la voglia di fare bene ci accompagna sempre perché fa parte del nostro d.n.a. e quindi rappresenta per noi un autentico tratto distintivo”.

Le condizioni generali del gruppo?

“Tutto ok per quanto concerne i meccanismi di gioco, ripristinati in fase di possesso e di non possesso. Bene anche sulle palle inattive, sebbene con ovvi margini di crescita. Sul piano atletico invece abbiamo 25-30 minuti nelle gambe, ma contiamo di crescere nei prossimi giorni. Dopo il match contro la compagine bianco-celeste abbiamo in programma una seduta defaticante e una giornata di riposo, ma da martedì lavoriamo a pieno regime in vista della finale di Coppa Italia”.

Gara molto complicata…

“Come tutte le partite secche, nelle quali diventa determinante ogni singolo episodio. E poi la Juventus Under 23 dispone di ottime individualità in tutti i reparti. Non mi riferisco soltanto agli elementi attualmente aggregati alla prima squadra di Maurizio Sarri, che peraltro dovrebbero essere presenti nel match contro di noi di sabato prossimo. A disposizione di Fabio Pecchia ci sono altri giovani interessanti e alcuni fuori quota capaci di fare la differenza in C. Comunque resto fiducioso in quanto consapevole della forza della mia squadra. Massimo rispetto per gli avversari ma vogliamo vincere, per conquistare un trofeo importante e per approdare, peraltro come testa di serie, al primo turno della fase nazionale dei play off. Questo ci consentirebbe di evitare un paio di sfide potenzialmente pericolose e di tornare in campo a 10 giorni dalla finale di Coppa Italia, quindi con maggiori tempi di recupero”.

La situazione dell’infermeria?

“Out soltanto Proietti, convalescente dopo l’intervento al ginocchio sinistro. Contro la Lazio restano fuori a scopo precauzionale Sini, Salzano e Partipilo, destinati a tornare in gruppo entro mercoledì”.