Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Le energie alternative nello storico Trofeo Fagioli

Claudio Bianconi
  • a
  • a
  • a

È un Trofeo Luigi Fagioli sempre più prestigioso quello che raggiunge le 51 edizioni consecutive e dal 19 al 21 agosto è atteso a Gubbio tra inaspettate novità e importanti conferme che lo lanciano ulteriormente verso il futuro dopo i grandi eventi vissuti lo scorso anno per il cinquantesimo. A Perugia nella Sala Fiume di Palazzo Donini, sede della Regione Umbria, è stata presentata l'edizione 2016 della cronoscalata nona prova del Campionato italiano velocità montagna. A illustrare programma e iniziative c'erano il vicepresidente della Regione Umbria con delega allo sport Fabio Paparelli, il sindaco del Comune di Gubbio Filippo Mario Stirati con l'assessore Gabriele Damiani, il presidente dell'Automobile Club Perugia Ruggero Campi, il presidente del Comitato italiano paralimpico umbro Francesco Emanuele, Luca Mercadini del “Corriere dell'Umbria” e gli organizzatori del Comitato Eugubino Corse Automobilistiche (Ceca). Sotto l'egida di Aci Sport, la competizione è aperta ad auto moderne e storiche e si disputa sul percorso di 4150 metri che da Gubbio sale fino a Madonna della Cima, attraversando la Gola del Bottaccione, sito naturalistico e geologico di rilevanza scientifica internazionale. Le conferme della massima titolazione tricolore, appunto il Civm, della serie “cadetta” Trofeo italiano velocità montagna Nord e Sud (Tivm) e del Campionato italiano Le Bicilindriche e la novità della validità per il Campionato italiano energie alternative rendono l'evento uno dei più attesi dal circus delle cronoscalate, con sfide tra piloti provenienti da tutta Italia in lotta per i tricolori sia nelle categorie delle auto Turismo e Gt sia in quelle delle vetture sport-prototipo e formula dominatrici della specialità. Le iscrizioni alla cronoscalata si chiuderanno mercoledì 17 agosto alle ore 12 (moduli su www.trofeofagioli.it).   Grandi novità Per la prima volta il Trofeo Fagioli ospita il Campionato italiano energie alternative. Solo 6 round Civm sono stati scelti per questa novità delle cronoscalate. Un'opportunità che gli organizzatori della Brc Gas Equipment spiegano così: “Non poteva mancare nel calendario della Green Hydrid Cup 2016 un appuntamento come quello di Gubbio, che, oltre al prestigio per la sua valenza storica, tecnica e sportiva, comprende tutti gli elementi che più rappresentano la filosofia della serie, ossia quelli legati a prestazioni ed ecologia. Le Kia Venga 1.6 turbo, con alimentazione ibrida a Gpl potranno dare sfogo a tutta lo loro tecnologia e i piloti dovranno essere abili a sfruttare i 185CV attraverso l'utilizzo del Kers e del compressore centrifugo dal caratteristico centro storico a Madonna della Cima. Ed è proprio la collocazione geografica della competizione che meglio si sposa con la presenza delle Kia Venga. L'alimentazione a Gpl di Brc, abbinata al sistema ibrido, è infatti la dimostrazione di come prestazioni, velocità ed ecologia possano coesistere con ottimi risultati”. Il 51° Trofeo Fagioli ha poi in serbo un'altra novità che coinvolge importanti sfere del sociale e della ricerca di inclusione attraverso lo sport. E' infatti nata l'iniziativa che segna l'unità di intenti tra il Ceca e il Comitato paralimpico e un rafforzamento della presenza di piloti diversamente abili alla cronoscalata. Così l'edizione 2016 ospiterà un trofeo con classifica e relativa premiazione dedicate ai piloti disabili che si iscriveranno. Un nuovo tassello di alto valore sportivo e sociale si aggiunge al grande “puzzle” dell'evento.